Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Tante tariffe differenti per il tipo di accesso

Il New York Time non sarà più gratuito

Tutto per garantire un servizio di qualità ai lettori

Il New York Time non sarà più gratuito
18/03/2011, 16:03

Il New York Times, uno dei maggiori quotidiani mondiali a differenza degli altri aveva fornito fino ad oggi ai clienti un servizio gratuito. Tra dieci giorni tutto questo non sarà più possibile e così alla stessa stregua degli altri quotidiani come  il britannico Times, o il Financial Times il famosissimo New York Times avrà la sua tariffa.
Dal 28 marzo saranno messi in atto una serie di piani tariffari differenti a seconda di dove verrà effettuato l’acceso. Per esempio se questo verrà eseguito dai motori di ricerca o dai social network i lettori non dovranno pagare, anche se avranno già superato il limite mensile, mentre sarà presente un limite giornaliero per chi proviene dai motori di ricerca. Nel frattempo sarà ancora possibile leggere fino a 20 articoli ogni mese gratuitamente.
Anche per gli abbonamenti sarà presente una vasta scelta. Si parte da 15 dollari al mese necessari per accedere alla versione web e alla lettura attraverso l’applicazione per gli smartphone. Se invece si pagano 20 dollari al mese si avrà la possibilità anche di accedere dai tablet. Per avere infine un accesso illimitato e indipendente dal tipo di dispositivo si dovrà scegliere la tariffa di 35 dollari mensili.
Un’altra novità verrà fornita dalla sezione Top News, che sarà accessibile sempre gratis da chi accede da smartphone e tablet.
Favoriti sicuramente gli abbonati all’edizione cartacea, i qiuali potranno accedere sempre gratuitamente e senza limitazioni a tutte le versioni digitali.
Tutto questo, come ha affermato Arthur Ochs Sulzberger Jr., editore del New York Times, per rafforzare la capacità di fornire ai lettori di tutto il mondo un giornalismo di qualità.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©