Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Il Popolo viola denuncia: "Facebook ci ha oscurato"


Il Popolo viola denuncia: 'Facebook ci ha oscurato'
13/12/2010, 14:12

Un attacco di tipo politico contro il Popolo viola? E' quello che viene denunciato sul blog del Popolo viola stesso. Il comunicato è il seguente: "Senza alcuna motivazione, Facebook ha oggi chiuso la pagina nazionale del popolo viola e bannato gli account degli amministratori. Tutto questo alla vigilia del voto di fiducia a Berlusconi e mentre, negli ultimi giorni, la nostra campagna di informazione era tutta rivolta al mercato dei voti in atto alla Camera e alle manifestazioni di domani contro il governo. E’ un atto di censura gravissimo che qualifica Facebook come strumento dei regimi. Chiediamo la riapertura immediata degli account e di una pagina che era ormai il punto di riferimento di centinaia di migliaia di cittadini e il centro propulsore di tante mobilitazioni a difesa della Costituzione e contro il regime, chiediamo alle forze politiche e democratiche del Paese di intervenire per ripristinare la legalità costituzionale. Ci opporremo in ogni sede, politica e giudiziaria, contro questo atto illiberale". Non è firmato, ma è facile immaginare che provenga da Gianfranco Mascia, che è il gestore effettivo della pagina.
Che dire? Effettivamente, mandare tante segnalazioni da far bannare una pagina così frequentata appare difficile. Per di più, se sono stati cancellati anche gli account degli amministratori, significa che questa è una iniziativa presa direttamente dalla dirigenza di Facebook, non di quelle gestite in automatico dal sistema.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©