Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Il raduno nazionale dei Suzukini in un percorso off road di oltre 50 km


Il raduno nazionale dei Suzukini in un percorso off road di oltre 50 km
15/05/2012, 15:05

Si è tenuto i primi giorni di maggio il raduno nazionale dei “Suzukini” , i più piccoli fuoristrada della casa del sol levante nati in Giappone negli anni ’70 e molto diffusi in Italia a partire dagli anni ’80.

A fare da cornice a questa divertente manifestazione lo splendido borgo di Trivignano Udinese (UD), eletto uno dei borghi più belli d’Italia, da cui è partita la carovana dei circa cinquanta splendidi Suzukini, tra cui alcuni modelli di interesse storico, per un percorso off-road di oltre 50 km.

L’itinerario, reso ancora più impervio e di conseguenza più entusiasmante dalle piogge cadute nei giorni precedenti, ha visto i veicoli affrontare greti di torrenti in secca, saliscendi nei boschi e colline e guadi particolarmente complicati per giungere, tra l’entusiasmo dei partecipanti e dei tifosi, a Corno di Rosazzo ( UD) dove i veicoli si sono ancora cimentati in una pista trial ricavata nei terreni dell’azienda Solder.

A conclusione della giornata si sono tenute le premiazioni con riconoscimenti al partecipante proveniente da più lontano, al club ospite più numeroso, al più preparato nella prova culturale e, naturalmente, al più abile nella prova di trial.

Un evento memorabile dove a farla da padrone è stato uno dei veicoli più “alternativi” dell’ampia gamma Suzuki, capace di regalare momenti di puro divertimento e di estrema libertà a tantissimi appassionati in Italia e nel mondo.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©