Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

I nuovi tuberi sono coltivati con il riciclaggio di rifiuti

In arrivo sulle tavole italiane le patate "riciclelle"


In arrivo sulle tavole italiane le patate 'riciclelle'
21/07/2010, 15:07

Sulle tavole italiane presto potremo trovare le "riciclelle", un tipo di patate coltivate con parti organiche di rifiuti domestici. Un lavoro della Cia, Confederazione italiana agricoltori, e dell'università di Salerno, con il patrocinio del ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali. Si tratta di tuberi fertilizzati con un compost di scarti organici e il risultato risulta eccellente soprattutto per il palato. Le nuove patate si chiamano "riciclelle", proprio perchè sono ottenute dal riciclo che rappresenta un notevole contributo per l'ecosistema. "Il processo per coltivare questi tuberi - dichiara la Cia - è stato di recuperare e compostare la parte organica dei rifiuti di alcune famiglie, per ottenere fertilizzante utile alla produzione delle riciclelle. E' perciò un vero e proprio processo di riciclaggio, che se verrà portato avanti rappresenterà un passo in più per risolvere il problema della spazzatura". La presentazione della riciclella è prevista il prossimo 23 luglio a Molina di Vietri (Salerno) presso la "Locanda del cantastorie", dove sarà possibile anche degustare le nuove patate.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©