Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

In Italia il primo motore a batteri


In Italia il primo motore a batteri
03/02/2009, 12:02

Avete presenti quelle ruote che si mettono nelle gabbie dei porcellini d'India, per farli divertire un po'? Un gruppo di ricercatori italiani, partendo da una teorizzazione di una equipe di giapponesi, ha realizzato una cosa del genere, ma di dimensioni microscopiche: 40 micron di grandezza (un micron equivale a un milionesimo di millimetro). E a farla girare provvedono dei batteri. Non si tratta di un gioco, ma di un modo per produrre energia. E' chiaro, una di queste ruote può produrre micro-erg di energia. Ma in un millimetro cubo, noi possiamo mettere miliardi di queste ruote e avere quindi una produzione di energia possibile. E' chiaro, è qualcosa di futuribile, ma non è detto che non avvenga.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©