Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Il sindaco: "Evitiamo inutili allarmismi"

Influenza A, aumenta la Psicosi a Napoli


.

Influenza A, aumenta la Psicosi a Napoli
04/11/2009, 16:11

NAPOLI - Ottavo morto in Campania (su diciotto nazionali) per influenza A, ed a Napoli scatta la psicosi da contagio: la gente ha paura, in molti vanno in giro con la mascherina e si è attenti ad ogni minimo contatto. Ai primi sintomi, siano essi anche quelli di una normale influenza, si corre in ospedale ed i pronti soccorso sono stracolmi. Il sindaco Rosa Russo Iervolino, però, ci tiene a stemperare gli animi: "Non facciamo inutile allarmismo, la mia risposta è invitare a Napoli tutti e cinque i miei nipoti. E' una influenza con un basso tasso di mortalità e come ci hanno detto tutti i vertici della Sanità in Italia, non ci sono pericoli. Se mi si chiede perché tanti casi a Napoli e non altrove, è come chiedersi perché il terremoto avviene a L'Aquila: si tratta di singole situazioni che non dipendono da tassi di povertà o altro". L'assessore alla Sanità Mario Santangelo, inoltre, ha dichiarato che entro dicembre il 20% della popolazione campana verrà vaccinato. Abbiamo ascoltato in esclusiva il parere di un medico addetto ai vaccini.

Commenta Stampa
di Davide Schiavon
Riproduzione riservata ©