Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Informatizzazione giustizia: un milione e mezzo dalla Giunta Campana


Informatizzazione giustizia: un milione e mezzo dalla Giunta Campana
28/02/2010, 10:02

Un milione e mezzo di euro per l’informatizzazione degli uffici giudiziari. Lo prevede un nuovo protocollo di intesa tra Regione e Ministeri della Giustizia e Pubblica Amministrazione che promuove azioni congiunte per l’informatizzazione degli Uffici giudiziari collocati sul territorio della Regione Campania.

In particolare saranno oggetto dell’azione innovativa gli uffici del Tribunale, della Procura e del Giudice di Pace.
Di seguito sono specificati i servizi che il progetto innovativo va a realizzare:

• Aumentare lo scambio, la trasmissione e l’accesso per consultazione di atti e documenti per via telematica;
• Notificazione telematica delle comunicazioni e degli atti processuali;
• Rilascio telematico di certificati giudiziari e capillarizzazione della rete di accesso per gli utenti;
• Trasmissione telematica delle notizie di reato fra forze di polizia e procure della Repubblica;
• La trasmissione telematica e la registrazione presso l’Agenzia delle Entrate degli atti prodotti per dare seguito esecutivo;
• Progettare e realizzare infrastrutture centralizzate di servizio di archiviazione digitale e conservazione dei documenti a supporto dell’intera Amministrazione;
• Fornire agli utenti servizi di consultazione e copia dei documenti in formato digitale per via telematica;
• Consentire l’accesso telematico alle sentenze ed ai dati dei procedimenti in attuazione del codice dell’Amministrazione digitale;
• Razionalizzare e ridurre i costi di produzione e gestione dei servizi;
• Razionalizzazione, evoluzione e messa in sicurezza delle infrastrutture ICT.

Il finanziamento rientra nell’ambito delle azioni di E-government ed E-inclusion del Programma Operativo FESR 2007/2013.

Si tratta di un ulteriore investimento della Regione Campania a favore del miglioramento dei servizi nel settore della Giustizia per velocizzare i tempi dei procedimenti penali e civili a vantaggio dei cittadini e delle Pubbliche Amministrazioni Locali.
Già nel 2006 la Regione Campania investì con lo stesso scopo € 1.500.000,00 a valere sui fondi della Misura 6.2 del POR Campania 2000-2006 e successivamente ha sostenuto il progetto IRESUD, per l’informatizzazione degli Uffici Giudiziari, con 4.305.000,00 a valere sui fondi dell'Accordo di programma in materia di e-government e Società dell'Informazione.

“L’informatizzazione della Pubblica Amministrazione – ha dichiarato il presidente della Giunta Regionale – è un fronte importante su cui abbiamo lavorato intensamente in questi anni. I flussi documentali della Regione sono completamente digitali, così come la pubblicazione e la consultazione di leggi, delibere, decreti, bandi di gara e altri atti importanti. Con il protocollo siglato oggi – ha continuato il presidente della Regione Campania – diamo un ulteriore contributo alla modernizzazione degli uffici della magistratura, un’istituzione fondamentale del nostro Paese. Più efficienti sono i mezzi che la magistratura e le forze dell’ordine hanno a disposizione, più efficace è il contrasto alla criminalità organizzata e i servizi resi ai cittadini” ha concluso il presidente della Regione.

“Lo sviluppo dei sistemi informativi della giustizia rappresenta un’esigenza prioritaria finalizzata al miglioramento dell’efficienza e dell’efficacia dell'azione giudiziaria. Un ulteriore riflesso dell’innovazione è il supporto al contrasto della criminalità con benefici per l’intera società, i cittadini e le imprese”, ha dichiarato l’assessore alla Ricerca e all’Innovazione della Regione Campania. “Condizione necessaria per realizzare questo obiettivo è l’interconnessione tra le pubbliche amministrazioni centrali e locali, fattore di promozione per le politiche di sviluppo della Società dell’Informazione, ha proseguito l’assessore. Inoltre la modernizzazione degli uffici giudiziari deve necessariamente integrarsi nell’ambito dei progetti di digitalizzazione della giustizia sviluppati congiuntamente dal Ministero della Giustizia e dal Ministero per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione”.


“Sono molto contento di rappresentare il Ministero della Giustizia nella sottoscrizione di questo Protocollo di intesa che costituisce sicuramente un importante contributo nella direzione dell’aumentata efficienza degli uffici giudiziari e, conseguentemente, del miglioramento dei servizi ai cittadini”, ha detto il sottosegretario di Stato alla Giustizia. “ Questa esigenza diffusamente sentita e fortemente auspicata in ogni sede, soprattutto in una realtà territoriale complessa come quella napoletana che richiede uno sforzo congiunto di tutte le istituzioni, locali e centrali, nell’utile ricerca di quelle soluzioni che meglio di altre possano garantire una valida e tempestiva risposta alle istanze di giustizia della collettività”, ha proseguito il sottosegretario.
“E’ questa una ulteriore dimostrazione della serietà dei propositi di impegno manifestati sia dal Governo, all’atto del suo insediamento, che dallo stesso Ministro Alfano in occasione dell’inaugurazione dell’anno giudiziario 2009”, ha concluso il sottosegretario alla Giustizia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©