Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

I bovini in questi sono di Taranto la ricerca Bari e Napoli

Inquinamento: ricerca di metalli pesanti in carne e organi bovini


Inquinamento: ricerca di metalli pesanti in carne e organi bovini
28/07/2010, 11:07

TARANTO - Depositi di metalli pesanti (come carbonio, alluminio, silice, ferro e titanio) sono stati trovati in polmoni e fegato di bovini nati e allevati nell'area di Taranto (anche in zone non lontane dallo stabilimento siderurgico Ilva) nel corso di una ricerca condotta dal dipartimento di veterinaria delle universita' di Bari e Napoli. E' quanto pubblicano alcune testate giornalistiche che riferiscono di una ricerca pubblicata su 'Folia Histochimica et Cytobiologica' nel 2009. Secondo lo studio, cominciato alcuni anni fa, 60 bovini presentavano lesioni marcate dovute a depositi di metalli pesanti a livello polmonare o linfonodale. Metalli pesanti sono stati trovati anche in un vitellino di quattro mesi e mezzo. Proprio attorno all'area industriale dell'Ilva, per una fascia di circa 20 chilometri, la Regione Puglia a causa del forte inquinamento da diossina, ha vietato il pascolo. Il dipartimento di prevenzione della Asl di Taranto ha invece disposto di recente l'abbattimento di altri mille capi di bestiame (che si aggiungono agli altri 1.200 gia' abbattuti nei mesi passati) nelle cui carni e' stata trovata una concentrazione di diossina superiore ai limiti di legge.

Commenta Stampa
di Nando Cirella
Riproduzione riservata ©