Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Internet, Italia all'ultimo posto per accessi


Internet, Italia all'ultimo posto per accessi
27/02/2009, 16:02

Italia a rischio 'digital divide'. A segnalare che il paese rappresenta il fanalino di coda in Europa in termini di accesso a internet, sia tradizionale che in banda larga, e' l'indagine dell'Istat relativa al consumo dei beni tecnologici per il 2008. Secondo la comparazione con gli altri paesi europei l'Italia e' al quartultimo posto, seguita solo da Grecia, Romania e Bulgaria. Considerando la percentuale di famiglie con almeno un componente tra i 16 e i 64 anni che possiedono un accesso ad Internet da casa, l'Italia dunque risulta quartultima con un tasso di penetrazione del 42% rispetto alla media europea del 60%. Vicini all'Italia troviamo paesi come Cipro (43%), mentre Olanda, Svezia e Danimarca registrano un tasso di penetrazione quasi doppio. Un altro indicatore importante per misurare il digital divide e' dato dalle famiglie con almeno un componente tra i 16 e i 64 anni che possiedono un accesso ad Internet da casa mediante banda larga: anche in questo caso l'Italia si colloca solo al ventesimo posto con un tasso di penetrazione del 31% rispetto alla media europea del 48%. Valori simili a quelli italiani si riscontrano per la Grecia (22%), la Bulgaria (21%) e la Romania (13%) mentre Olanda, Danimarca e Svezia registrano un tasso di penetrazione piu' che doppio. Rispetto al 2007 si evidenzia un incremento dell'accesso ad Internet per tutti i paesi europei ad eccezione dell'Italia che passa dal 43% al 42%. I paesi che hanno investito maggiormente sull'accesso ad Internet mediante banda larga sono stati la Grecia e la Romania, dove si evidenziano incrementi relativi rispettivamente del 70% e del 40%, mentre in Italia si registra un incremento relativo del 19%.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©