Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Dominano ancora tv e cellulari ma l'uso del web cresce

Istat: ci sono più pc nelle famiglie italiane


Istat: ci sono più pc nelle famiglie italiane
28/12/2009, 18:12

Sono freschi di giornata i dati raccolti dall'Istat riguardo il rapporto esistente tra gli italiani e le nuove tecnologie. Le cifre potevano in effetti essere previste; con una preponderanza ancora massiccia per quanto riguarda la presenza di una  tv (96%) e di un telefono cellulare (91%) all'interno dei diversi nuclei familiari e i personal computer che si attestano al 54,3 %; essendo dunque proprietà di poco più di un italiano su due. I dati interessanti riguardano però l'incremento nell'acquisto dei pc, con un più tasso di crescita annuale fisso che si attesta intorno al 4,2%.

MERITO DEI PIU' PICCINI
Anche in questo intuibile quanto però comunque molto significativo è il dato che si riferisce al rapporto tra minorenni presenti in famiglia e presenza di computer con connessione ad internet. Secondo l'istituto di ricerca, infatti, i nuclei composti anche da ragazzi, posseggono nel 79% dei casi un pc e, nel 68%, un collegamento alla rete web. La percentuale, in crescita rispettivamente del 4,7 e del 7,2 nelle famiglie più giovani, subisce infatti un drastico calo nelle case in cui l'età media supera i 65 anni (in tal caso si parla di 7,7% e 5,9%). Più "simpatici" agli anziani sembrano in effetti risultare i telefoni cellulari; con un considerevole 66% di utilizzo ed aumento annuo di acquisti del 6,6 %.
Anche i piccolissimi, di età compresa tra i 3 e i 10 anni, risultano tecnologicamente molto attivi e fanno registrare un 44,7% di utilizzo dei personal computer ed un 44 % per quanto concerne la navigazione web.

IL SUD INDIETRO
L'ultimo dato riguarda la geografia della presenza dei pc. Quasi a pari merito ci sono il centro ed il nord; con oltre il 55% di famiglie che posseggono un computer. Ad abbassare la media nazionale è difatti proprio il mezzogiorno; con un 49,7 % nell'utilizzo semplice e solo il 42,3% riferito all'uso di internet.
Insomma: il web e l'informatica sono tecnologie relativamente giovani che, in quanto tali, devono ancora crescere e diffondersi capillarmente all'interno delle case degli italiani.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©