Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Presentato il Rapporto Osservasalute 2010

Italiani: grassi, pigri e vecchi anche se in buona salute


Italiani: grassi, pigri e vecchi anche se in buona salute
09/03/2011, 23:03

ROMA – Italiani ormai sempre più grassi, pigri e vecchi, anche se in buona salute. È quanto emerge dall’ottava edizione del Rapporto Osservasalute 2010, presentato dall’Università Cattolica di Roma. Tra le principali cause di tutto questo: l’eccessivo uso di alcol, la troppa sedentarietà ed un’alimentazione sempre meno corretta, diventata quasi una costante della frenetica vita quotidiana.
Dati ancor meno incoraggianti arrivano anche dall’aspettativa di vita. Negli ultimi cinque anni, per le donne è aumentata di soli tre mesi, contro i setti degli uomini.
Nel rapporto si evince infine che molti disturbi sono dovuti all’assenza di prevenzione, in particolar modo in quelle regioni con maggiori problemi economici. Ha sottolineare quest’ultimo aspetto, anche il coordinatore dell’Osservatorio, Walter Ricciardi: “In dieci anni di federalismo sanitario, con la sanità ormai trasferita interamente alle regioni, il problema è che quelle deboli corrono il rischio di essere travolte, la sanità rischia cioè di essere l’elemento dirompente della regione”.

Commenta Stampa
di Dario Palladino
Riproduzione riservata ©