Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Obiettivo di vendita a pieno regime: 80.000 unità annue

La Audi A1 verso nuovi target


La Audi A1 verso nuovi target
18/01/2010, 09:01

INGLOSTAD - La nuova A1 è la prima Audi a portare contenuti tecnici e qualità premium nel segmento delle compatte. Agile e sportiva, grazie alle dimensioni compatte e ai ridotti consumi, la A1 è l’auto perfetta per affrontare il traffico delle grandi città. Inoltre, l’ampia possibilità di personalizzazione consentirà a chiunque di esprimere il proprio stile.

Peter Schwarzenbauer, Responsabile Marketing e Vendite della Audi AG, dichiara: “Secondo le previsioni, il segmento delle compatte crescerà notevolmente in tutta Europa entro il 2015: nella sola Germania ci si aspetta un incremento del 30% nei prossimi anni. Per questo motivo, riteniamo ragionevole un obiettivo di vendita di 80.000 vetture nel primo anno completo”.

Chi sceglie per ragioni pratiche una vettura compatta, non per questo si accontenta di un allestimento base; chiede infatti un design affascinante e tecnologie all’avanguardia. Con la A1, la Audi è in grado di offrire tutto ciò ai propri Clienti.

La nuova compatta beneficia di numerose innovazioni riprese dagli altri modelli della gamma, compresa la recente ammiraglia A8. La dotazione include infatti il sistema Start & Stop, il recupero dell’energia in frenata e il computer di bordo con programma di efficienza, combinati a motori allo stato dell’arte.

A queste tecnologie, la A1 affiancherà una ricca serie di dispositivi per l’infotainment, oltre alla possibilità di personalizzare numerosi dettagli della vettura.

“La A1 è una vera Audi, con i consueti elevati standard in fatto di qualità ed emozione, e non potrebbe essere altrimenti” sottolinea Schwarzenbauer. “Siamo convinti che la A1 sia l’entry level perfetta soprattutto per i giovani, e siamo sicuri che sarà capace di soddisfarli a tal punto da farli rimanere vicini al Brand anche nel futuro, scegliendo i nostri modelli dei segmenti superiori”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©