Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

La giornalista sportiva non accetta offese gratuite

La Ferrari querela twitter per gli insulti ricevuti durante gli europei


La Ferrari querela twitter per gli insulti ricevuti durante gli europei
05/07/2012, 20:07

Gli europei di calcio sono ormai giunti al termine ma hanno lasciato l’amaro in bocca alla giornalista sportiva Paola Ferrari e non certamente per il risultato finale che ha visto la Spagna battere l’Italia.
La conduttrice di Stadio Europa, programma che ha condotto per tutta la durata della manifestazione, è stata insultiata via Twitter e adesso medita di querelare il social network per aver oltrepassato il limite.
Durante gli Europei 2012, infatti, la giornalista sportiva è stata più volte presa di mira - tramite il social network molto amato dalle star - da persone anonime che gliene hanno dette dietro di tutti i colori. Offese che la giornalista non ha accettato. A Klauscondicio, il programma del massmediologo in onda su youtube, Paola Ferrari ha manifestato l’intenzione di querelare Twitter per le offese gratuite ricevute.
La giornalista ha detto che da trent’anni fa questo lavoro e ha sempre accettato le critiche perché sa che fanno parte del mestiere. Ma le offese gratuite proprio non le vanno giù: “Il web non può diventare solo una bacheca della diffamazione anonima – ha detto la conduttrice di Stadio Europa – solo perché nel web c’è la libertà di espressione. Non è giusto usare la rete e i social network per insultare le persone senza la possibilità di un contraddittorio“.
Insomma è guerra aperta tra il social network e la giornalista che, dopo aver resa pubblica l’intenzione di querelare Twitter, aggiunge che potrebbe devolvere l’eventuale risarcimento ai terremotati dell’Emilia Romagna.

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©