Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Diversi specialisti forniranno informazioni e consigli utili

La Giornata Mondiale sull'osteoporosi parte dal San Giovanni di Roma


La Giornata Mondiale sull'osteoporosi parte dal San Giovanni di Roma
19/10/2010, 17:10

ROMA – L'Azienda ospedaliera San Giovanni Addolorata, in occasione della Giornata Mondiale sull'Osteoporosi, promossa da O.N.DA. (Osservatorio nazionale sulla salute della Donna) e prevista per domani, presso la ''Sala Folchi'' in Piazza San Giovanni in Laterano, partecipa mettendo a disposizione personale qualificato per fornire ai cittadini informazioni e consigli utili sulla problematica. L'osteoporosi e' una malattia metabolica delle ossa clinicamente silente fino alla comparsa delle complicanze piu' rilevanti: le fratture da fragilita' vertebrali e di femore. Il quadro clinico invalidante condiziona la vita di relazione dei soggetti colpiti e pregiudica l'autonomia funzionale.
Il rischio di fratture vertebrali e femorali conseguenti a questa malattia e' altissimo. Nello specifico l'85% delle fratture vertebrali e' riconducibile ad osteoporosi e la mortalita' per le fratture di femore e' stata calcolata nel 20% nel primo anno con un rischio di invalidita' permanente e deficit della deambulazione del 40%. E' ormai accertato, che un corretto stile di vita gia' dall'eta' giovanile, momento in cui si raggiunge il picco di massa ossea, riduce il rischio di essere affetto da tale patologia in eta' matura.
Adottare, quindi, uno stile di vita salutare ed un regime alimentare adeguato, rappresenta uno strumento efficace per la promozione della salute ossea.
Inoltre le moderne terapie farmacologiche, se regolarmente assunte, riducono il rischio di frattura efavorendo il recupero della densita' minerale ossea. Oltre a compromettere la qualita' della vita, l'osteoporosi comporta elevati costi medici e sociali, ed in particolare il maggior contributo ai costi diretti dipende dalle fratture e dal loro trattamento.
Uno studio italiano ha dimostrato costi diretti (esclusa la riabilitazione) maggiori per l'osteoporosi rispetto all'infarto del miocardio. E' previsto l'aumento della spesa pubblica in soggetti a rischio di osteoporosi dall'attuale stima di Euro 1.730/paziente/anno, ai Euro 2555/paziente/anno nel 2020, fino ad Euro 4926 /paziente nel 2050.
Nell'Azienda ospedaliera San Giovanni - Addolorata e' attiva da diversi anni una fitta rete di specialisti impegnata quotidianamente in questo settore.
Nell'ambito delle proprie competenze professionali si occupano di osteoporosi: l'endocrinologo, il fisiatra, il fisioterapista, l'ortopedico, il nutrizionista, il dietista, il neurochirurgo, l'oncologo e il radiologo.

Commenta Stampa
di Caterina Cannone
Riproduzione riservata ©