Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

La Golf GTI Cabriolet


La Golf GTI Cabriolet
06/06/2012, 15:06

A livello mondiale, nessun’altra sigla sportiva può competere per notorietà e successo con la “GTI” della Volkswagen. Da quando, 36 anni fa, ha debuttato la prima Golf GTI, questo acronimo indica per antonomasia una specifica categoria di veicoli. Da quel momento solo la GTI è la sportiva compatta originale. Dopo aver venduto più di 1,8 milioni di Golf GTI, la Volkswagen lancia ora la prima versione decapottabile di questa icona dell’automobile: la Golf GTI Cabriolet 210 CV. Questa sportiva scoperta, equipaggiata di serie con capote elettrica, climatizzatore, alzacristalli elettrici, impianto audio e sistema di roll-bar, sarà lanciata progressivamente in Europa a partire dalla metà di giugno. · Prestazioni. Spinta da un motore 2 litri sovralimentato, la Golf Cabriolet più potente di tutti i tempi passa da 0 a 100 km/h in soli 7,3 secondi. La velocità massima è di 237 km/h (DSG: 235 km/h). Tutto questo con un consumo nel ciclo combinato di appena 7,6 l/100 km, pari a 177 g/km di emissioni di CO2 (DSG: 7,7 l/100 km e 180 g/km CO2). La Golf GTI è l’unica cabriolet della classe compatta fino a 210 CV proposta con cambio a doppia frizione. · Insegne GTI. Questa Golf Cabriolet presenta tutti gli elementi tipici dei modelli GTI. Gli esterni sono caratterizzati tra l’altro da calandra del radiatore con cornice rossa, struttura a nido d’ape e logo GTI, paraurti anteriore GTI, nuovo diffusore posteriore, terminali di scarico cromati, gruppi ottici posteriori a LED, listelli sottoporta maggiorati e cerchi in lega leggera da 17 pollici Denver di serie. Tipicamente GTI, all’interno della vettura si ritrova il classico rivestimento in tessuto quadrettato Jacky dei sedili sportivi. · La capote della GTI. La capote in tessuto della Golf Cabriolet, progettata per le alte velocità, è stata ripresa per la GTI senza bisogno di modifiche. Ad azionamento elettroidraulico di serie, si apre in soli 9 secondi e fino ad una velocità di 30 km/h funziona anche a vettura in movimento. · La sicurezza della GTI. La nuova Golf GTI Cabriolet offre una protezione a 360° grazie a un roll-bar che si solleva in qualche frazione di secondo, alla cornice del parabrezza rinforzata e ad altre svariate modifiche strutturali (sottoscocca, componenti laterali, longheroni, paratia posteriore, porte). I numerosi rinforzi rendono la Golf GTI Cabriolet estremamente resistente alla torsione. Airbag per testa e torace anteriori e laterali, airbag per le ginocchia lato guida ed ESP completano la dotazione di sicurezza della vettura. Questa Cabriolet è inoltre equipaggiata di serie con un differenziale a bloccaggio elettronico trasversale (XDS) che migliora ulteriormente la dinamica e la sicurezza nelle accelerazioni in curva. · L’adattabilità all’uso quotidiano della GTI. Quando il tetto della nuova Golf GTI Cabriolet è chiuso, l’abitacolo diventa straordinariamente silenzioso. Ad accompagnarvi nel viaggio solo il sound tipico del motore turbo. La Golf GTI Cabriolet vanta inoltre l’abitacolo più spazioso della sua categoria e, grazie alla presenza della capote, un bagagliaio da 250 litri interamente sfruttabile anche quando quest’ultima è aperta. Gli schienali del divano posteriore possono inoltre essere abbattuti separatamente, aumentando notevolmente il volume di carico. Proprio la grande adattabilità all’uso quotidiano è stata sempre uno dei principali punti di forza delle versioni GTI, sinonimo di sportività senza compromessi. E la prima cabriolet della storia GTI non fa certo eccezione.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.
La Golf GTI Cabriolet
La Golf GTI Cabriolet
La Golf GTI Cabriolet
La Golf GTI Cabriolet
La Golf GTI Cabriolet
La Golf GTI Cabriolet
La Golf GTI Cabriolet
La Golf GTI Cabriolet
La Golf GTI Cabriolet
La Golf GTI Cabriolet