Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Un altro danno che fanno ai bebè le donne fumatrici

La mamma che fuma danneggia la pressione dei neonati


La mamma che fuma danneggia la pressione dei neonati
26/01/2010, 15:01

Quando una donna è incinta, uno dei principali consigli che i ginecologi danno è quello di non fumare, perchè il fumo danneggia il feto durante il suo sviluppo. Il principale problema è quello di una scarsa ossigenazione: ilfumo danneggia i polmoni della madre che quindi hanno una efficienza ridotta. Poichè la donna incinta deve assorbire abbastanza ossigeno per due, con i polmoni danneggiati non riesce a farlo; e questo causa spesso figli prematuri e sottopeso.
Ma uno studio dei ricercatori dell'istituto svedese Karolinska, a Stoccolma, ha dimostrato che c'è un altro danno provocato dal fumo. Questa volta si tratta della pressione arteriosa: si è visto che la pressione dei neonati ha degli sbalzi improvvisi, anche per le cose più semplici, come l'essere presi in braccio. Questo fatto potrebbe essere alla base di alcune tipologie della cosiddetta "morte in culla"; cioè quel tipo di morte che colpisce a volte i bambini di età inferiore ad un anno di età senza alcuna apparente causa. Si sa da tempo che i figli delle fumatrici sono più soggetti a questo tipo di fine, ma non conoscendone la genesi, è difficile stabilire il collegamento. Ma secondo questa ricerca può darsi che il collegamento sia proprio con gli sbalzi di pressione, che possono provocare improvvisi aumenti o riduzione di afflusso di sangue al cervello, causando la morte del bebè.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©