Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

La Maserati Ghibli si aggiudica le 5 stelle EuroNcap


La Maserati Ghibli si aggiudica le 5 stelle EuroNcap
02/12/2013, 15:22

Le prestigiose 5 stelle EuroNcap sono state raggiunte con un punteggio di 86/100; il Top Safety Pick rilasciato dall’istituto statunitense IIHS (Insurance Institute for Highway Safety) è stato raggiunto con il massimo del punteggio ottenibile nelle singole aree di sicurezza analizzate.

??Le 5 stelle EuroNcap sopo state ottenute grazie alle numerose dotazioni a bordo vettura che garantiscono il 95% per la protezione degli adulti, il 79% per quella dei bambini, il 74% per quella del pedone e 81% per i sistemi di sicurezza e di assistenza alla guida.?Fin dalle prime fasi di sviluppo del progetto, che ha molti elementi in comune con la sorella maggiore e Ammiraglia di Maserati; la Quattroporte, sono state sviluppate le migliori soluzioni tecnico/progettuali che permettessero di soddisfare tutti gli standard internazionali garantendo quindi il massimo livello di sicurezza ad oggi previsto e di raggiungere l’obbiettivo delle 5 stelle Euro Ncap. ??

Migliaia di ore di simulazioni virtuali hanno permesso di portare la nuova architettura Maserati al top degli standard di sicurezza. La bontà della progettazione virtuale è stata poi verificata fisicamente sulle vetture prodotte nello stabilimento con 200 prove su componenti e sottosistemi, più di 100 simulazioni di impatto sulla slitta Hyge e oltre 100 crash test prendendo in esame tutti i tipi di possibili tipi di impatto: urti frontali, laterali, ribaltamento, tamponamento e urti pedone.

??Il giudizio è ancora più importante se si considera che dal 2013 Euro NCAP ha introdotto nuove modalità di prova per la protezione dei bambini e per la valutazione della protezione dei pedoni. Si tratta dunque di un riconoscimento importante che ancora una volta conferma la particolare attenzione di Maserati per gli aspetti legati alla protezione di tutti gli utenti della strada. ??Il riconoscimento Top Safety Pick dell’IIHS si basa invece sull’analisi di quattro aree di sicurezza (urto frontale, urto laterale, urto posteriore a bassa velocità e schiacciamento tetto) e sulla catalogazione dei risultati in quattro fasce di giudizio: Poor, Marginal, Acceptable e Good. In tutte e quattro le aree analizzate la Maserati Ghibli ha ottenuto il massimo giudizio che ha garantito il riconoscimento finale di Top Safety Pick. ?La Ghibli è omologata per tutti i mercati globali.


?TELAIO E SCOCCA

È stato sviluppato un telaio innovativo con una forte caratterizzazione sportiva grazie alla combinazione di sospensioni anteriori a doppio braccio oscillante e sospensioni posteriori multilink allo stato dell'arte, con sistema Skyhook attivo optional, trazione integrale a inserimento parziale e un potente sistema frenante.

?Come nella Quattroporte, la struttura della Ghibli si basa su una cella di sicurezza in acciaio, rigida ed estremamente efficace, realizzata con differenti leghe di acciaio e alluminio per assicurare resistenza e peso minimo.

?Il complessivo telaio-scocca della nuova Ghibli è stato progettato e realizzato intorno alla cella di sicurezza in acciaio per massimizzare la resistenza e conservare la perfetta ripartizione 50:50 dei pesi nei modelli a trazione posteriore della berlina sportiva.

?La stuttura frontale è costituita da una fusione d'alluminio con una traversa rinforzata per assicurare una straordinaria rigidità in ogni direzione, mentre la parte posteriore è in acciaio. ?

Le barre anti-intrusione all'anteriore e al posteriore sono realizzate in estrusi d’alluminio, mentre porte sono realizzate mediante pressofusioni d’alluminio e il cofano motore è stampato in alluminio.

La scelta dell'alluminio per gran parte dei pannelli scocca della Ghibli ha l'intento di garantire la massima sicurezza per gli occupanti pur con il minor peso possibile con un impatto positivo anche verso consumi ed emissioni. ?Per la carrozzeria della Ghibli sono stati utilizzati anche altri materiali tra cui il magnesio impiegato nella traversa plancia.


?MASERATI STABILITY PROGRAM

Sviluppato nel corso dei test più estremi, l'MSP si avvale di numerosi sensori per stabilire quando è necessario intervenire a supporto del guidatore

Su Ghibli il programma è stato ulteriormente perfezionato e migliorato aggiungendo ulteriore sicurezza alla stabilità intrinseca della dell’auto, permettendo al guidatore di godere in tutta serenità dell’eccellente dinamicità della vettura in tutte le condizioni di guida.

L'MSP misura costantemente tutti i parametri fondamentali del comportamento su strada e coordina i sistemi attivi di gestione della sicurezza e delle prestazioni per esaltare la maneggevolezza della vettura nel massimo del controllo. Il programma interviene su motore e freni. In caso di intervento, l'MSP riduce la coppia del motore e può azionare i freni in modo estremamente preciso per ripristinare la stabilità in pochi millisecondi.

Gli altri sistemi chiave dell'MSP includono:

• ABS, che impedisce il bloccaggio delle ruote in frenata, per mantenere sempre il controllo della direzionalità della vettura minimizzando lo spazio d’arresto.
• EBD (Electronic Brake Force Distribution), per distribuire in maniera ottimale la forza frenante tra l'asse anteriore e quello posteriore.
• ASR (Anti-Slip Regulation), per impedire lo slittamento delle ruote motrici in condizioni di scarsa aderenza.
• L'MSR che impedisce alle ruote motrici di bloccarsi durante le scalate di marcia in condizioni di scarsa aderenza.
?• BAS si avvale di numerosi sensori per riconoscere le frenate di panico o d'emergenza e aumentare la pressione nel circuito frenante.
• Hill Holder. Attiva il sistema frenante per impedire l'arretramento durante le partenze in salita.
?

SICUREZZA

La dotazione di sicurezza passiva della nuova Ghibli è stata progettata per assicurare la massima tranquillità ai passeggeri e conquistare il punteggio massimo delle 5 stelle nei crash test Euro NCAP senza compromettere il peso e i consumi dell'auto.

Maserati ha integrato queste esigenze facendo largo uso di alluminio e acciai ultraresistenziali e stampati a caldo.
Gli ingegneri Maserati hanno aggiunto nella struttura frontale dell'auto una linea aggiuntiva di assorbimento dell’energia derivante da un eventuale impatto, che contribuisce a distribuire le forze e assicurare la stabilità strutturale della scocca.

La colonna sterzo è stata progettata per collassare in caso d’urto ed evitare che il volante venga spinto verso l’occupante.

Complessivamente, la nuova Ghibli è dotata di sette airbag e di poggiatesta anteriori anti colpo di frusta per la massima sicurezza degli occupanti.
?

AIRBAG

All'interno del volante e della plancia sono alloggiati airbag a doppio stadio per proteggere guidatore e passeggero in caso di impatti frontali, mentre un knee bag funge da protezione per le gambe del conducente, riducendo il carico sui femori in caso d’incidente.

Spalla, Torace e bacino di guidatore e passeggero sono ulteriormente protetti dagli airbag laterali, alloggiati sotto il rivestimento in pelle del sedile.

Due airbag a tendina che proteggono dagli impatti laterali la testa degli occupanti anteriori e posteriori sono montati nel tetto dell’auto, in prossimità del montante centrale.


?SEDILI E CINTURE DI SICUREZZA

I sedili anteriori hanno una ricca dotazione di dispositivi di sicurezza progettati per ridurre i traumi alle vertebre cervicali degli occupanti.

Se l'auto è coinvolta in un tamponamento, i suoi poggiatesta riducono automaticamente la distanza dalla testa del passeggero per evitare i colpi di frusta.

Le cinture di sicurezza a tre punti anteriori, installate su montante centrale e su punto di ancoraggio a scocca, sono dotate di pretensionatori pirotecnici e limitatore di carico e in caso di collisione intervengono per trattenere i passeggeri impedendo o minimizzando le lesioni sia nella parte alta che in quella bassa dell’occupante.

Le cinture anteriori sono dotate di dispositivi che ne regolano l'altezza per adeguarla a quella degli occupanti e aumentare non solo il comfort ma anche la sicurezza.


?TELECAMERA POSTERIORE

La telecamera di parcheggio posteriore opzionale rende più confortevoli e sicure le manovre in retromarcia.

Installata a fianco del pulsante di apertura del bagagliaio, mostra l'area retrostante la vettura visualizzando l'immagine a colori sul display MTC da 8,4". Il sistema opera insieme ai sensori di parcheggio ed emette segnalazioni acustiche e visuali man mano che la vettura si avvicina agli ostacoli.
?

FARI

La Ghibli e la Ghibli Diesel sono dotate di serie di fari bi-xeno mentre la dotazione della Ghibli S e della Ghibli S Q4 comprende di serie anche l'Advanced Front-lighting System (AFS, disponibile comunque come optional anche per la Ghibli e la Ghibli Diesel), che regola attivamente la profondità dei fari per offrire una visibilità ottimale della strada e un ridotto abbagliamento del traffico contrario. I fari bi-xeno combinano tecnologia e stile, mentre tutte le funzioni secondarie sono assicurate da LED.

Ogni gruppo ottico include luci diurne a LED dal design esclusivo che permette un'immediata riconoscibilità sia di giorno sia di notte, e integra gli indicatori di direzione, le luci di posizione laterali a LED e un catarifrangente laterale.

Grazie a una videocamera montata davanti allo specchietto retrovisore, il sistema di illuminazione offre un controllo del fascio luminoso specifico per la guida in autostrada. La profondità del fascio viene così aumentata senza che sia necessario attivare manualmente gli abbaglianti.

I sensori monitorano stile di guida e velocità e, se la strada è libera, il fascio raggiunge la profondità e la larghezza massime, in combinazione con AFS.

Sono inoltre previste quattro diverse impostazioni dell'illuminazione automatica, specifiche per la guida in città, per le condizioni autostradali, per la bassa visibilità e per i paesi con la guida a sinistra. Ognuna di queste modalità attiva automaticamente una propria strategia per illuminare al meglio la superficie stradale.

Il faro per la guida in città si accende al di sotto dei 45 km/h con un fascio luminoso più largo e meno profondo, che migliora la visibilità nelle svolte e nelle zone di pericolo periferiche arrecando il minimo disturbo agli altri utenti della strada.

I singoli fasci sono regolati in modo da minimizzare i riflessi. Agli estremi sono più larghi e più alti per estendere la visibilità della la Ghibli.

Nota: negli Stati Uniti e in Canada, mercati nei quali le auto non sono equipaggiate con la funzione AFS, i fari mantengono le funzioni automatiche di controllo della profondità e della rotazione. Nell'Unione Europea la funzione di rotazione del fascio e le quattro funzioni AFS possono essere disattivate tramite il menu, mentre negli USA può essere disattivata in questo modo solo la funzione di rotazione.
 

GLI HIGHLIGHT DI GHIBLI

• La Ghibli è stata presentata nella versione V6 twin-turbo da 301 kW (410 CV) della Ghibli S e della Ghibli S Q4
• La Ghibli è disponibile anche con un diesel V6 turbo allo stato dell'arte, il primo nella storia di Maserati, che è stato progettato pensando principalmente al mercato europeo
• La Ghibli S permette di scegliere fra l'efficienza della trazione posteriore o la sicurezza e l'agilità del sistema di trazione integrale Q4
• La Ghibli S Q4 accelera da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi e raggiunge 284 km/h
• La Ghibli S a trazione posteriore impiega 0,2 secondi in più per raggiungere i 100 km/h (5,0 secondi) ma la sua velocità massima di 285 km/h è superiore di 1 km/h
• La tradizionale eccellenza nell'handling è assicurata da una ripartizione dei pesi 50:50, sospensioni anteriori a doppio quadrilatero alto e sospesioni posteriori multilink a 5 bracci
• Le funzioni dell'abitacolo includono hotspot WiFi WLAN, fino a 15 altoparlanti nella qualità audio Bowers and Wilkins, display da 8,4" Maserati Touch Control
• La Ghibli è stata disegnata e progettata da Maserati ed è il secondo modello (dopo la Quattroporte) ad essere fabbricata in conformità a nuovi standard qualitativi di riferimento nello stabilimento Maserati Officine Avv. Giovanni Agnelli di Grugliasco (Torino)


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©