Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Scelto per il pianeta rosso il luogo d'atterraggio

La NASA è pronta: Marte e Giove le prossime mete

La sonda per il gigante gassoso partirà il 5 agosto

La NASA è pronta: Marte e Giove le prossime mete
30/07/2011, 11:07

Marte e Giove sono le prossime destinazioni della Nasa. Il pianeta rosso sarà raggiunto un’altra volta dal rover curiosity ed atterrerà nel cratere di Gale, che prende nome dall’omonimo astronomo australiano. Inutile dire che il nuovo esploratore del pianeta rosso sarà più pensante di 5 volte e grande il doppio delle due sonde precedenti Spirit ed Opportunity. Oltre ai classici strumenti di rilevazione e misurazione delle rocce marziane, Curiosity sarà munito anche di un sistema di misurazione del clima. La scelta del cratere Gale è stata fatta dopo che 100 scienziati hanno analizzato 30 potenziali siti di atterraggio. La peculiarità di questo immenso cratere largo 154 km con dentro una montagna alta 5000 metri circa ha incuriosito gli scienziati perché pare che in passato vi sia stata una fiorente attività idrogeologica e proprio le falde del monte pare siano la testimonianza della presenza di acqua sul pianeta rosso. La partenza è stata programmata per la fine dell’anno mentre l’arrivo è previsto per luglio dell’anno prossimo.

Discorso diverso per il gigante del nostro sistema solare, Giove, la sonda Juno verrà lanciata il 5 agosto e arriverà sul pianeta gassoso nel 2016 ed avrà il compito di ruotare intorno ai suoi poli 33 volte per fornirci un quadro chiaro del  suo interno, della sua atmosfera e della spettacolare aurora. Il motivo per il quale si cerca di investigare sul pianeta più grande del sistema solare è quello di scoprire notizie importanti sulle origini del nostro sistema solare. Dopo otto anni di sviluppo, il 5 agosto partirà questa nuova avventura spaziale.

Commenta Stampa
di Livio Varriale
Riproduzione riservata ©