Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Si trovano nella costellazione di Boote

La NASA scopre le stelle più fredde del cosmo


La NASA scopre le stelle più fredde del cosmo
26/06/2010, 12:06

Gli astronomi hanno scoperto le 14 stelle più fredde del nostro universo. Queste stelle fallite, chiamate nane brune, sono così fredde e deboli che sarebbero impossibili da vedere senza i raggi infrarossi della sonda spaziale Spitzer è stato in grado di selezionare le loro debole bagliore. I nuovi corpi celesti scoperti hanno fatto registrare temperature tra i 180 ed i 300°. Un risultato eccezionale giunto sul banco degli astronomi ad 8 anni di distanza dal lancio del telescopio ad infrarossi che mira ad una determinata porzione del cielo, precisamente nella costellazione di Boote, che circonda il nostro pianeta, a differenza della sonda di ultima generazione WISE: il cui compito è quello di completare in un anno e mezzo la scansione intera del cosmo con una tecnologia a raggi infrarossi più d’avanguardia rispetto alla Spitzer. Questo tipo di stelle sono denominate nane brune, o stelle fallite, perché non riescono a produrre l’energia di combustione che le permette di splendere come il nostro sole e quindi rimangono isolate nello spazio come giganti gassosi. Non è un caso che il nostro gigante del sistema solare, Giove, sia considerata a tutti gli effetti una nana bruna.

Commenta Stampa
di ElleVì
Riproduzione riservata ©