Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

La NILS sfreccia verso la mobilità urbana del futuro


La NILS sfreccia verso la mobilità urbana del futuro
02/09/2011, 10:09

La Volkswagen AG presenta l'auto per la mobilità urbana di domani che debutterà al Salone di Francoforte. La NILS è una monoposto elettrica che riflette una nuova e affascinante forma di mobilità essenziale. Con soluzioni all'avanguardia quali telaio in alluminio spaceframe, porte ad ala di gabbiano e ruote indipendenti, questa concept car esprime un elevato dinamismo, ed è in grado di sfrecciare silenziosa verso un futuro a emissioni zero. Il progetto è sostenuto dal Ministero Federale dei Trasporti, dell’Edilizia e dello Sviluppo Urbano tedesco.
Soluzioni tecnologiche pratiche ed economicamente sostenibili. “La NILS è un concetto che anticipa il futuro, come se fosse stata teletrasportata dall'anno 2030 a oggi. Il prototipo è emblema di un innovativo connubio tra ecocompatibilità, design e lifestyle. Una vettura high-tech a trazione elettrica Volkswagen, concepita con un approccio estremamente realistico”, afferma Ulrich Hackenberg, Membro del Consiglio di Amministrazione per lo Sviluppo della Marca Volkswagen. Dal punto di vista della ricerca Jürgen Leohold, Membro del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Volkswagen per la Ricerca, parla così del progetto: “Sottoponendo ad attenta analisi gli studi di futurologia e di ricerca automobilistica in stretto rapporto con il marketing, è stato riscontrato che sono proprio questi prototipi avveniristici ad assumere un ruolo sempre più importante per l’affermazione della mobilità elettrica. Con l'avvento di quest'ultima, alle auto si richiede infatti di rispondere a requisiti nuovi e molto specifici, e queste nuove concept contribuiranno a favorire una diffusione capillare di questa nuova soluzione di mobilità”. Partendo da questo presupposto, Ulrich Hackenberg spiega: “L'obiettivo del progetto NILS è sviluppare una concept car che riunisca soluzioni tecnologiche pratiche ed economicamente sostenibili per la micromobilità e che, grazie alla trazione elettrica, apra nuovi orizzonti di efficienza e di ecocompatibilità per la mobilità individuale”. Jürgen Leohold aggiunge poi: “Il settore Group Research ha pertanto sottoposto ad attenta analisi il traffico pendolare in tutte le sue sfaccettature, al fine di strutturarlo in modo ecocompatibile per il futuro. I risultati di questa ricerca sono stati forniti ai reparti preposti allo sviluppo dei veicoli; il think tank del settore Group Research è a disposizione di tutte le nostre Marche, dalla A di Audi alla V di Volkswagen”.
Know-how condiviso. Come riporta Ulrich Hackenberg: “La stretta collaborazione con il settore Group Research permette alla Volkswagen di mettere su strada prototipi di veicoli davvero avveniristici. Siamo forti di un know-how condiviso, di cui è portabandiera anche il Volkswagen Design Center di Potsdam dove, sotto la guida di Thomas Ingenlath, con la NILS è nata un'interpretazione del tutto innovativa del design Volkswagen. Osservando questo prototipo si viene infatti proiettati nel futuro del nostro Marchio e dell'automobile. La NILS è tutt'altro che un esercizio fine a se stesso: al contrario, è stata sviluppata in modo estremamente pragmatico. Nonostante le dimensioni compatte, il prototipo soddisfa tutti i requisiti di sicurezza che si richiedono alle vetture moderne. La mobilità dei pendolari non risulterebbe così dunque unicamente ecocompatibile, ma anche estremamente sicura”.
In ultima analisi si può affermare che, con 65 km di autonomia e 130 km/h di velocità massima, la NILS è la candidata perfetta per soddisfare le esigenze di mobilità della maggior parte dei pendolari. Secondo i dati forniti dall'Ufficio Federale di Statistica tedesco, ad esempio, il 73,9% dei pendolari di Berlino e Monaco percorre meno di 25 km per raggiungere il proprio posto di lavoro. La NILS è dunque l’inizio di una nuova era.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©