Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

La nuova Lexus CT 200h ottiene le “5 Stelle Euro NCAP”


La nuova Lexus CT 200h ottiene  le “5 Stelle Euro NCAP”
03/06/2011, 11:06

La Lexus CT 200h ha ottenuto il massimo delle 5 stelle nella rigorosissima valutazione Euro NCAP, con un punteggio totale di 83/100. Si tratta di un risultato straordinario che posizione la nuova Lexus tra i veicoli più sicuri nel segmento delle compatte premium.

Questo traguardo diventa tanto più significativo se si considera l’adozione da parte di Euro NCAP nel 2009 di nuovi crash test ancora più severi. Il programma è composto da 4 aree differenti, tra cui la sicurezza dei Passeggeri Adulti, dei Bambini e la Protezione dei Pedoni, oltre all’aggiunta di una nuova area di valutazione, relativa ai criteri di Assistenza alla Sicurezza. Vengono inoltre prese in considerazione le funzioni per evitare e diminuire gli infortuni, come i dispositivi per le cinture di sicurezza, l’ESP e i limitatori di velocità, che insieme determinano un’ulteriore difficoltà per il raggiungimento delle 5 stelle.

Commentando la categoria relativa alla Protezione degli Adulti, Euro NCAP ha sottolineato il massimo dei punti ottenuti dalla CT 200h nei test degli impatti sulle protezioni laterali, dell’ottima protezione offerta dagli airbag per le ginocchia del guidatore e del passeggero, e dell’alto livello di protezione contro i colpi di frusta. Questa nuova automobile compatta premium full hybrid ha inoltre ottenuto risultati straordinari anche per la protezione dagli impatti posteriori, grazie alla seconda generazione di poggiatesta equipaggiati con tecnologia WIL (Riduzione dei Colpi di Frusta).

Questi nuovi poggiatesta con tecnologia WIL sono studiati per restare il più vicino possibile alla nuca del passeggero durante l’utilizzo normale. Nell’eventualità di una collisione posteriore, il tronco del passeggero affonda facilmente nel sedile, riducendo in maniera efficace lo spazio tra la nuca e il poggiatesta e riducendo il rischio di colpi di frusta,

Nei test sulla protezione dei bambini, la CT 200h ha ottenuto un ottimo punteggio sia per i 18 mesi che per i 3 anni, mentre nella categoria relativa alla Protezione dei Pedoni, la struttura del cofano si è dimostrata essere adeguata agli impatti con gli arti inferiori dei pedoni, ottenendo il massimo del punteggio Euro NCAP.

Grazie alla rigidità della scocca, dotata di una struttura capace di assorbire gli impatti, e all’estesa gamma di caratteristiche per la sicurezza attiva, passiva e per i pedoni, la CT 200h è stata sviluppata per garantire il massimo della sicurezza in qualsiasi ambiente di guida.

La nuova compatta premium full hybrid di Lexus è l’unico veicolo della sua categoria ad offrire, tra gli otto airbag di serie, anche quello per le ginocchia di guidatore e passeggero. Gli airbag per le ginocchia sono studiati per attivarsi dalla parte più bassa del pannello strumenti contemporaneamente agli airbag anteriori, riducendo così gli infortuni dovuti al contatto con il piantone dello sterzo e con le strutture inferiori del cruscotto. Essi consentono inoltre di diminuire gli infortuni alla testa e al torace, riducendo lo spostamento del bacino e la rotazione del tronco in caso di impatti più gravi.

Un’innovazione per il segmento delle compatte premium è rappresentata dalla possibilità di equipaggiare la CT 200h con l’optional di una sistema di Sicurezza Pre-Crash (PCS). Il PCS ottimizza preventivamente le cinture di sicurezza anteriori e il sistema di frenata d’emergenza per aiutare a ridurre i danni e gli infortuni in caso di collisione frontale, andando ad applicare automaticamente la forza frenante in caso di rilevamento di un impatto inevitabile. Oltre a questo, un sistema di Cruise Control Adattivo (ACC) di serie adatta la velocità della CT 200h a quella dei veicoli che la precedono. Il nuovo sistema di Frenata Rigenerativa a Controllo Elettronico (ECB-R) di serie presenta Freni Anti-Bloccaggio (ABS), Assistenza di Frenata, Controllo della Trazione (TRC) e Controllo della Stabilità del Veicolo (VSC).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©