Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

LA POLIZIA STRADALE LANCIA IL PROGETTO ICARO CON LO SLOGAN "LA VITA E' LA VITA, DIFENDILA"


LA POLIZIA STRADALE LANCIA IL PROGETTO ICARO CON LO SLOGAN 'LA VITA E' LA VITA, DIFENDILA'
17/11/2008, 08:11

 

Le parole di Madre Teresa di Calcutta accompagnano uno degli otto spot realizzati dagli studenti vincitori del concorso legato al Progetto Icaro, la campagna di sicurezza stradale promossa dalla Polizia di Stato insieme al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, al Ministero dell'Istruzione, alla Fondazione delle imprese di assicurazioni (ANIA), con il sostegno della Facoltà di Psicologia 2 della Sapienza di Roma e dell'Unicef.
 
La premiazione si è svolta oggi 14 novembre, al Salone Margherita di Roma con l'eccezionale presenza del Mister della Nazionale di calcio Marcello Lippi, dell'attore Max Giusti, del campione olimpico di pugilato delle Fiamme Oro Roberto Cammarelle, impegnati tutti a dare il loro contributo per combattere il fenomeno degli incidenti stradali, contro la rassegnazione, contro il cinismo, a favore della vita e della legalità sulle strade.
 
Studenti ed insegnanti sono stati premiati con telefonini, Ipod e navigatori satellitari e, per i primi tre classificati, con uno stage presso il Centro Addestramento della Polizia di Stato di Cesena. Alle scuole vincitrici verranno assegnati computer portatili.
 
E’ stato presentato il calendario e le linee guida della nona edizione del Progetto Icaro, che coinvolgerà 13 città italiane, dove accanto a due spettacoli teatrali per la scuola primaria e per la scuola superiore (IcaroJunior e IcaroYoung), proseguirà la ricerca curata dalla Facoltà di Psicologia 2 della Sapienza, Università di Roma.
 
L'obiettivo è quello di realizzare una "cassetta degli attrezzi" con giochi di ruolo, piccoli esercizi, espedienti divertenti per aiutare i giovani a cambiar prospettiva, per guardare finalmente la strada con gli occhiali della sicurezza.
 
Il tour verrà accompagnato dall'ANIA Campus con corsi di guida su ciclomotori e moto tenuti da istruttori della Federazione Motociclistica Italiana, su veicoli messi a disposizione dall'Associazione Nazionale Ciclo Motociclo Accessori (ANCMA).
E la sfida per la vita continua...
Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©