Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Si chiama Samantha Cristoforetti, 35enne di Milano

La prima astronauta italiana volerà nello spazio nel 2014

Doppia laurea prima dei 30anni

La prima astronauta italiana volerà nello spazio nel 2014
03/07/2012, 18:07

ROMA – E’ prevista nel novembre 2014 la missione che vedrà la prima donna italiana nello spazio, l'astronauta Samantha Cristoforetti, dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa). L'annuncio è stato dato oggi a Roma dal presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana (Asi), Enrico Saggese. Samantha Cristoforetti, capitano dell'Aeronautica Militare Italiana, raggiungerà la Stazione Spaziale Internazionale (Iss) a bordo della navetta russa Soyuz, per una missione di lunga durata, circa sei mesi. L’opportunità di volo della Cristoforetti, è stata resa possibile grazie all'accordo tra l’Asi e la Nasa per consentire agli astronauti italiani di volare addestrandosi nel corpo astronauti dell'Esa. Nata a Milano 35 anni fa, Samantha Cristoforetti dopo il liceo scientifico a Trento, si è laureata in Ingegneria meccanica nell'università tedesca di Monaco e, nel 2005, in Scienze aeronautiche nell'Accademia Aeronautica di Pozzuoli. “Sono grata all'Asi, all'Esa e all'Aeronautica Militare Italiana per questa opportunità” ha osservato Cristoforetti. L’astronauta sarà ingegnere di bordo sulla Soyuz e lavorerà sulla Iss come parte di un equipaggio internazionale di sei astronauti. In preparazione della missione la Cristoforetti si sottoporrà a un intenso addestramento che, ”avrà il duplice obiettivo - ha spiegato l'astronauta - di gestire le fasi del viaggio di andata e ritorno sulla Soyuz e le fasi della missione sulla Iss”. Per quanto riguarda la Iss “ci stiamo preparando - ha proseguito - a gestire i sistemi di bordo, a operare con il braccio robotico e anche ad attività extraveicolari”. A questo proposito la missione ancora non è stata definita nei dettagli e pertanto non si sa se per l'astronauta italiana saranno previste passeggiate nello spazio: “è il sogno di tutti gli astronauti fare passeggiate nello spazio e lavoreremo perché la Cristoforetti possa coronarlo” ha osservato il presidente dell'Asi Enrico Saggese. “Cristoforetti - ha aggiunto Saggese - sarà il settimo astronauta italiano nello spazio. In questo momento nel Corpo degli astronauti dell'Esa sono presenti quattro italiani, come presidente dell'Asi e come italiano sono particolarmente fiero che anche la prima donna italiana possa volare nello spazio”. “E’ una grande soddisfazione - ha sottolineato Thomas Reiter, direttore Esa dei Voli Abitati e delle Operazioni - vedere assegnato a una nuova missione nello Spazio il terzo astronauta europeo della classe di reclutamento del 2009”. Per il Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, il generale Giuseppe Bernardis, “il volo di lunga durata del Capitano Samantha Cristoforetti, rappresenta un’ulteriore conferma della competenza e professionalità dell'Aeronautica Militare nel settore del volo spaziale umano”.

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©