Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Vietati i commenti anonimi, gli utenti saranno schedati

La Regione Sicilia tenta di censurare i commenti dei giornali on line


La Regione Sicilia tenta di censurare i commenti dei giornali on line
09/12/2013, 19:12

PALERMO - Una cosa che accomuna più o meno tutti i giornali on line è la possibilità di commentare le notizie. Certo, c'è chi se ne approfitta e anzichè fare un commento intelligente scrive solo insulti; ma è un sistema che permette comunque una interazione tra giornale e utenti. 
Questo fenomeno ora non sarà più permesso ai giornali on line della Sicilia. I quali, se vorranno accedere ai finanziamenti pubblici regionali (parliamo di ben 15 milioni), dovranno schedare gli utenti che commentano. Insomma, ci dovrà essere una registrazione di ciascun utente che voglia commentare, il quale dovrà andare nella redazione del giornale on line, con i propri documenti, farsi identificare e solo allora avrà la registrazione al sito e la possibilità di commentare.
Insomma, una censura di fatto (quanti di noi si sobbarcherebbero il fastidio di farsi chedare?). Che ovviamente ha provocato la brusca reazione del Movimento 5 Stelle, che fa del web il proprio mezzo di comunicazione. Ma tutti gli altri partiti hanno accettato senza discussioni la norma. A dimostrazione di quanto sia lontano dalle loro teste il concetto di democrazia.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©