Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

La rietina Alessia Petrongari, si aggiudica la 1^ edizione di M.I.S. sorda


La rietina Alessia Petrongari, si aggiudica la 1^ edizione di M.I.S. sorda
26/09/2011, 13:09

CASERTA, 25 settembre 2011 - «Facciamo vibrare l’Italia». Il refrain arriva dalle aspiranti alla corona di M.I.S. Sorda ed è stato proprio così. In una lunga e splendida serata, di giochi di luci, colori, musiche, si è svolta nell’avvolgente cornice del Belvedere di San Leucio, la prima edizione del concorso di bellezza rivolto esclusivamente a a ragazze sorde, ideato e fortemente voluto da Anny Tronco, artista sorda casertana, presidente dell’associazione Alphabet Onlus e patron del concorso nazionale. Ed è stata proprio la Tronco, che insieme alla madrina dell’evento, l’attrice e show girl Pamela Prati, alla presentatrice e attrice Sara Maestri, che sotto una pioggia di coriandoli, tra i flash dei fotografi, le immancabili lacrime delle concorrenti e i sorrisi, hanno incoronato la prima M.I.S. Sorda Alessia Petrongari, numero 2 del concorso. Laziale di Rieti, 24 anni, per un metro e 65 di altezza e tanta sicurezza da far invidia: quando la giuria composta da elementi di altissimo livello (lo stilista di Egon Von Funstenberg Vincenzo Merli, la giornalista Mediaset Tg5 Domitilla Savignoni, la giornalista Rai Rai 1 Cristina Tassinari, l’immobiliarista ed imprenditrice romana Rosalba Esposito, il regista Angelo Antonucci, la rappresentante di Ripar cosmetici Rita Parente, la scrittrice Maria Giovanna Luini, la giornalista Rai Tg1 Lis Laura Santarelli e il presidente nazionale E.N.S. Giuseppe Patrucci), dopo un’attentissima valutazione, ha espresso il proprio giudizio, comunicandolo alla presentatrice, la Petrongari si è commossa oltre mondo e come da tradizione, è stata abbracciata da tutte le altre ragazze che si sono sfidate a al Belvedere di San Leucio. Adesso la stessa Petrongari, prenderà parte a Miss Deaf of the World 2012 e Miss Deaf Europe 2012. Ma oltre alla fascia di M.I.S. Sorda, sono state assegnate anche altre quattro fasce: Miss Trucco Ripar alla numero 3, la lucana Deborah Donadio, premiata da Rita Parente responsabile Ripar, Miss Costume Swam Originale alla numero 20, la siciliana Carmen Alesci, premiata dal la giornalista Mediaset Tg5 Domitilla Savignoni, Miss Eleganza alla numero 5, la molisana Chiara Bifulco, premiata da Vincenzo Merli stilista della maison moda Evo Von Funstenberg, Miss Cinema alla numero 17, la marchigiana Debora Perazzoli, premiata dal registra Angelo Antonucci, che però ha voluto personalmente scegliere altre sei miss, la numero 2 Alessia Petrongari, la numero 8 Carmen Alesci, la numero 12 Laura Strazzari, la numero 14 Veronica Della Maggiora, la numero 16 Deborah Scordella e la numero 19 Jessica Vallone, per un casting del suo prossimo film. Una serata che ha avuto il plauso della Patron Anny Tronco, che emozionata oltre misura, ha voluto ringraziare tutte le miss e l’organizzazione dell’evento: “Sono davvero contenta della riuscita di questa manifestazione dimostrazione che in questo ultimo anno, abbiamo tutti lavorato, sordi ed udenti, per il buon esito di questo evento. Dimostrazione del fatto – aggiunge – che con il cuore e la passione, si supera ogni difficoltà ed ogni barriera”. Alla Tronco hanno fatto eco, la madrina Pamela Prati e la presentatrice Sara Maestri, entrambe amiche personali della famiglia Tronco, che congiuntamente hanno evidenziato il “notevole successo di M.I.S. Sorda, dove il lite motiv sono state le enormi emozioni e il cuore messo in “passarella” da tutte le miss, oltre ogni senso”.
Ma la serata è stata anche costellata da momenti di luci, colori e musiche, richiamando ben quattro momenti affiancati a quattro temi: la “Luce” intesa come la speranza, la voglia di uscire dal buio,di dare colore alla propria vita per renderla migliore, il “Sogno” quello che sicuramente ognuna delle aspiranti miss avrà vissuto e realizzato la sera della finale, la “Passione” intesa come la forza che ogni giorno ragazze sorde mettono nell’affrontare la vita quotidiana e le avversità che incontrano lungo il proprio cammino, l’“Amore” non per forza tra individui, ma anche amore per la vita. Ognuno di questi temi è stato affrontato con dei testi rigorosamente proiettati sugli schermi presenti in sala seguiti da balli coreografati del “Centro Sammaritano Danza” diretto dalla maestra Daniela Rettore e da momenti dedicati alla moda, sul tema luce si è sfilato in costume da bagno, su sogno in abiti da giorno, passione abiti da sera e amore abiti da sposa. Inoltre non poteva mancare nella finalissima l'omaggio delle venti Miss ai 150 dell'unità d'Italia, dove ognuna di esse ha sfilato con indossando body che hanno richiamato i colori del Tricolore. L’intero spettacolo è stato interpretato con il linguaggio LIS, anche grazie al proficuo aiuto di interpreti come Federica Comandè ed altri facenti parte dell’Ens Caserta e Campania. I momenti musicali, invece sono affidati al cantante Daniele Stefani che ha interpretato due canzoni accompagnato da un coro Lis e in una “Niente di speciale” ha duettato con l’attrice Sara Maestri, mente il momento comico è stato affidato al duo Diversamente Comici provenienti direttamente dalla trasmissione tv Zelig, infine gli Ondanueve quartetto d’archi tra i più valorosi nel panorama della musica italiana protagonisti anche di numerose colonne sonore per il cinema. L’intera serata è stata diretta grazie al contributo della direzione artistica affidata a Pasquale Esposito, che ha curato ogni minimo dettaglio, offrendo al pubblico presente, (circa mille persone tra sordi ed utenti), un spettacolo unico nel suo genere. La serata è stata molto gradita e ha toccato il cuore di tutti i presenti. Tra questi, significative le partecipazioni di esponenti delle Istituzioni, che hanno patrocinato l’evento, come il Sindaco della Città di Caserta, Pio De Gaudio, l’assessore alle politiche sociali della Provincia di Caserta Rosa Di Maio e il Presidente della I^ Commissione Regione Campania, l’on. Angelo Polverino che portato il saluto del Presidente della Regione Campania, on. Stefano Caldoro. A questi si sono aggiunti, con presenza strettamente di natura personale, il Presidente della Provincia di Napoli on. Luigi Cesaro e la consigliera di Parità di Caserta Francesca Sapone e altri ospiti di eccezione, come la Miss Deaf World 2011 Ilaria Galbusera, Elisabetta Viaggi (Miss Modella 1985), l’editore televisivo Livio Varriale, i presidenti provinciali e regionali dell’Ens Gioacchino Lepore e Camillo Galluccio, per Vlog Sordi Lorenzo Laudo, il Dj Ciro Guerriero, il compositore Ferdinando Ravazzolo. La serata tutta è stata ripresa da network televisivi nazionali come l’Agenzia Video Giornalistica Video Comunicazioni e Julie Italia.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©