Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

Il ricorso di Laura Maggi salta per un malore del giudice

La sexy barista di Bagnolo in Tribunale. Udienza rinviata

Alla donna è stata restituita la patente di guida

La sexy barista di Bagnolo in Tribunale. Udienza rinviata
03/03/2012, 03:03

BAGNOLO MELLA (BRESCIA) - Dopo aver raggiunto la popolarità a suon di polemiche per i suoi abiti succinti, per i balletti e i modi provocanti ostentati nel suo bar, Laura Maggi torna alla ribalta per un caso di cronaca. La barista di Bagnolo Mella, in provincia di Brescia, oggi è attesa in Tribunale per il ricorso a una maxi multa di tremila euro per guida in stato di ebbrezza. La sexy barista è stata condannata anche a due anni senza patente.
Oggi il Tribunale deciderà se accettare o meno il ricorso, mentre la notorietà di Laura Maggi percorre il Web e sconfina. Calendari sexy ne ha già fatti, interviste ne ha rilasciate a quasi tutti i quotidiani nazionali e persino il britannico 'Daily Mail' le ha dedicato la prima pagina. Intanto il suo locale, 'Le Cafè' non può che esserne avvantaggiato da tutta questa popolarità. Lei non si scompone, anzi ostenta tutto quello che gli viene attribuito e a proposito della multa, ha già rivelato qualche tempo fa al programma 'Le Iene': "Mi hanno già ritirato la patente tre volte". In attesa dell'esito del ricorso, la barista non avrà il problema dell'auto. Sebbene gli sia stata ritirata, i ragazzi di Bagnolo Mella sono già pronti a farle da autisti.

AGGIORNAMENTO ORE 03
BAGNOLO MELLA (BRESCIA) - Mercoledì scorso, la sexy barista della Bassa Bresciana si è presentata in Tribunale per conoscere l'esito del ricorso presentato dopo aver ricevuto una multa per guida in stato di ebbrezza, con tanto di ritiro della patente. La prima udienza del processo è stata rinviata a causa di un malore del giudice. A Laura Maggi è stata restituita la patente, in attesa di una nuova udienza.
La vicenda che vede protagonista la barista di 'Le Cafè' risale a tre anni fa. Laura Maggi fu fermata dai carabinieri davanti a una discoteca. La barista si offrì di spostare l'automobile di un amico, che non era in condizioni di guidare. I carabinieri sottoposero Laura al test dell'etilometro e riscontrarono un tasso alcolemico superiore alla norma. Mercoledì scorso, all'uscita dal Tribunale il suo avvocato Massimiliano Battagliola ha dichiarato: "Doveva tenersi la prima udienza, ma è saltata per un malore del giudice. A Laura la patente è stata ridata. Doveva iniziare un processo per un fatto che risale a più di tre anni fa e che l'anno prossimo sarà prescritto".

Commenta Stampa
di EDiElle
Riproduzione riservata ©