Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

La SKODA al Salone di Ginevra 2012, la casa ceca allunga il passo


La SKODA al Salone di Ginevra 2012, la casa ceca allunga il passo
17/03/2012, 13:03

Al Salone dell’Auto di Ginevra, dove debutta la Citigo in versione 5 porte, la ŠKODA porta avanti la propria offensiva di modelli. La city car sarà lanciata nei mercati del Vecchio Continente a partire dal mese di maggio, nelle varianti 3 e 5 porte. In Repubblica Ceca la “piccola” ha esordito già alla fine del 2011 (versione 3 porte), raccogliendo consensi. Nei prossimi anni la ŠKODA punta ad incrementare la propria presenza nei mercati internazionali, per centrare l’obiettivo degli 1,5 milioni di unità all’anno a livello mondiale entro il 2018. Nel 2011 la Casa ceca ha stabilito un record nei suoi 117 anni di storia, con 879.200 vetture vendute; il trend positivo è continuato anche a gennaio 2012, che si è rivelato un mese particolarmente proficuo. La crescita più evidente è quella della Russia (+42%), Paese in cui è stata recentemente incrementata la capacità produttiva presso lo stabilimento del partner GAZ a Nizhny Novgorod. Per la ŠKODA il 2012 sarà un anno a tutto gas anche nelle competizioni sportive: la Casa ceca sarà infatti impegnata nella difesa del Titolo IRC (Intercontinental Rally Challenge) conquistato lo scorso anno. La Citigo: “Simply Clever” in città Con la Citigo, la ŠKODA entra per la prima volta nel segmento delle city car. “La Citigo gioca u n ruolo importante nell’ambito della nostra strategia di crescita 2018 e ci consentirà di rafforzare la nostra posizione in Europa” sottolinea Winfried Vahland, Presidente della ŠKODA. “La nuova city car è davvero un’auto “Simply Clever”: agile, spaziosa, maneggevole, sicura e tecnologicamente avanzata. È un prodotto giovane e fresco per un segmento particolarmente dinamico” continua Vahland. Alla fine del 2011 la “piccola” di casa ŠKODA ha debuttato nel mercato domestico, ricevendo un’accoglienza più che positiva e posizionandosi al vertice della classifica dei modelli più venduti del proprio segmento. La city car ceca ha superato brillantemente i severi crash test Euro NCAP aggiudicandosi le cinque stelle, massimo punteggio disponibile, insieme alla Volkswagen up! e alla SEAT Mii. In Repubblica Ceca la Citigo è stata votata “Miglior city car” nell’ambito del principale sondaggio automobilistico del Paese, l’SDA Car of the Year 2012. La presenza della ŠKODA a Ginevra rispecchia l’evoluzione del Marchio: la Casa ceca ha allestito il proprio stand su una superficie di 1.965 m2. 3 2012: il trend positivo continua Il 2012 è iniziato decisamente bene per la ŠKODA, con 75.400 vetture consegnate ai Clienti nel mese di gennaio, record nella storia dell’Azienda per quanto riguarda il primo mese dell’anno. “Siamo partiti con il piede giusto, crescendo in tutte le regioni. È un inizio perfetto, ora puntiamo a migliorare ulteriormente nel corso dell’anno” ha dichiarato Jürgen Stackmann, Responsabile er le Vendite e il Marketing della ŠKODA. L’ottima performance registrata a gennaio è in linea con i risultati dello scorso anno. Nel 2011 sono state vendute 879.200 ŠKODA in tutto il mondo, con un incremento del 15,3% rispetto all’anno precedente: un dato che rappresenta il record assoluto nella storia dell’Azienda. La ŠKODA è cresciuta a livello globale, in tutte le aree di mercato in cui è presente. Nei territori dell’Asia/Pacifico, le vendite sono aumentate di oltre un quarto (+26%) e la Cina si è affermata come mercato principale (220.000 unità, +21,9%). Grazie a questi dati, si può dire che il cammino verso l’obiettivo del 2018 sia iniziato nel migliore dei modi. “Abbiamo dato il via alla nostra strategia di crescita, e i primi risultati sono decisamente positivi” sottolinea Winfried Vahland. Nei prossimi anni le vendite della Casa di Mladá Boleslav dovrebbero aumentare fino a raggiungere quota 1,5 milioni di unità all’anno. “Il 2011 è stato significativo per la ŠKODA. Abbiamo incrementato sensibilmente la produzione, le vendite e la nostra presenza sui mercati internazionali, crescendo in tutti i settori”. Al contempo  la Casa ceca ha gettato basi importanti per un ulteriore sviluppo, investendo in nuovi modelli, mercati e capacità produttive. Prosegue l’offensiva dei modelli Nell’immediato futuro verrà lanciata una nuova vettura ogni sei mesi. Accanto alla Citigo, la berlina compatta Rapid - prodotta in India e destinata al mercato indiano - è una delle protagoniste di quella che si può considerare la più grande offensiva di modelli nella storia del Marchio. La Rapid, lanciata alla fine del 2011, ha consentito alla ŠKODA di entrare nel segmento più importante per il mercato indiano e contribuirà alla crescita della Casa automobilistica nei prossimi anni. Il nuovo modello ha esordito positivamente, aggiudicandosi il titolo di “Familiare dell’anno” nel Paese asiatico. La vettura, prodotta nello stabilimento di Pune, si adatta perfettamente alle esigenze del mercato locale e dovrebbe quindi rafforzare la posizione della ŠKODA nel Subcontinente. 4 Il segmento delle berline compatte risulta interessante anche per altri mercati internazionali. Con la concept MissionL – presentata nel 2011 al Salone di Francoforte e, di recente, al Salone del Qatar – la ŠKODA ha anticipato le linee del nuovo modello che, nei prossimi mesi, amplierà la gamma, andando a inserirsi tra la Fabia e la Octavia.

Un Marchio sempre più internazionale Grazie all’introduzione dei nuovi modelli, la Casa ceca accelera il proprio processo di internazionalizzazione: in particolare Russia, India e Cina sono mercati strategici per la ŠKODA. In Russia, nel 2011, è entrato in funzione l’impianto di Nizhny Novgorod, dove – grazie a un accordo tra il Gruppo Volkswagen e il Gruppo GAZ - sono prodotte le Yeti per il mercato locale.  C’è un grande potenziale di crescita per la ŠKODA in Russia, e proprio per questo motivo riteniamo necessario incrementare la nostra capacità produttiva” ha affermato poche settimane fa Winfried Vahland, Presidente della ŠKODA, in occasione dell’inaugurazione di un nuovo centro di formazione nell’impianto di Nizhny Novgorod. Nel mese di gennaio, le vendite della ŠKODA nel Paese sono aumentate del 42%, crescendo a doppia velocità rispetto alla media del mercato. “Il mercato russo – per noi già oggi il terzo per importanza - gioca un ruolo centrale nella strategia di crescita della ŠKODA. Abbiamo piani ambiziosi e i successi ottenuti fin qui testimoniano come la nostra offerta risponda perfettamente alle esigenze dei Clienti russi” ha concluso Vahland. Anche in Cina e in India i dati parlano chiaro. Nel Paese della Grande Muraglia le vendite della ŠKODA nel mese di gennaio si sono attestate a 20.800 unità, con un +1% (nonostante la chiusura anticipata del mercato dovuta ai festeggiamenti del Capodanno cinese). Oggi la Cina è il mercato principale per la Casa ceca, che nel 2012 darà il via alla produzione della Yeti presso  l’impianto della Shanghai Volkswagen. Nel 2013, poi, dagli stabilimenti cinesi uscirà anche una nuova berlina compatta. In controtendenza rispetto all’andamento generale del mercato (-10%), nel mese di gennaio la ŠKODA ha registrato in India un +6,7%, con più di 3.000 vetture vendute. La berlina compatta Rapid – prodotta a Pune - ha fatto segnare un inizio d’anno straordinario: è stata infatti scelta da più di 1.500 Clienti indiani. Nel Subcontinente, prossimamente, verrà ampliata la capacità produttiva.

La ŠKODA sta intervenendo in questo senso anche nei mercati del Vecchio Continente. Nello stabilimento principale di Mladá Boleslav la capacità produttiva giornaliera è passata da 800 a 1.200 unità. Nell’impianto di Vrchlabí, nella Boemia settentrionale, verrà invece prodotto il cambio a doppia frizione (DSG) per tutti i marchi del Gruppo Volkswagen. A tutto gas nel mondo delle competizioni sportive La ŠKODA continua ad andare a tutto gas anche in ambito Motorsport. Dopo una stagione 2011 intensa, conclusa con i migliori risultati di sempre nella storia dell’Azienda, la Casa ceca è ripartita alla grande. L’anno scorso, per la seconda volta consecutiva, il Team ŠKODA Motorspo rt ha conquistato i Titoli Piloti e Costruttori dell’Intercontinental Rally Challenge (IRC). Per la prima volta, poi, un pilota ŠKODA si è aggiudicato il Campionato del Mondo di Rally nella categoria SWRC. L’obiettivo principale per il 2012 è la difesa del Titolo IRC con la Fabia Super 2000, ma per la prima volta il Team prenderà parte anche ad alcune gare del Campionato Europeo. Il Marchio della Freccia Alata sarà al via anche del Campionato Ceco. Il carattere sportivo della ŠKODA risalta sullo stand al Salone di Ginevra: accanto alla Citigo e agli altri modelli della gamma, i visitatori potranno vedere da vicino anche la show car Fabia RS2000. La ŠKODA all’82° Salone Internazionale dell’Auto di Ginevra: - Location: PALEXPO di Ginevra, Padiglione 2, Stand 2160 - Superficie dello stand: 1.965 m2 su due piani (1.285 m2 al piano terra + 680 m2 al piano superiore) - Giornate dedicate alla stampa: 6 e 7 marzo 2012 - Conferenza stampa: martedì 6 marzo 2012, ore 8.15 - Giornate di apertura al pubblico: 8–18 marzo 2012 - Vetture esposte durante le giornate dedicate alla stampa: 8 in totale (3 Citigo 3 porte, 4 Citigo 5 porte, 1 show car Fabia RS2000) - Vetture esposte durante le giornate di apertura al pubblico: 14 in totale (2 Citigo 3 porte, 2 Citigo 5 porte, 1 Fabia Wagon RS, 1 Fabia Monte Carlo, 1 show car Fabia RS2000, 1 Roomster, 1 Yeti 4x4, 1 Yeti GreenLine, 1 Octavia Wagon RS, 1 Octavia Wagon, 1 Superb Wagon GreenLine, 1 Superb in versione L&K)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©