Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

La Skoda celebra la propria storia


La Skoda celebra la propria storia
29/07/2010, 23:07

Il 2010 è un anno particolarmente ricco di celebrazioni per la Casa automobilistica di Mladá Boleslav. Grazie a una tradizione ultracentenaria, le cui origini risalgono addirittura al 1895, nel corso dei decenni sono state tante le tappe significative che hanno contribuito ad arricchire la storia del Marchio.

La Marca ceca celebra quest’anno gli 85 anni dalla fusione con la Škoda Plzeň, un accordo che le ha consentito di acquisire la propria denominazione attuale e l’innovativo logo con la Freccia Alata. Questa partnership strategica è durata fino al 1945, anno in cui il Governo ceco decise di statalizzare l’Azienda, interrompendo di fatto la collaborazione tra il Costruttore automobilistico di Mladá Boleslav e il complesso industriale di Pilsen.

La storia racconta che, il 20 luglio 1925, la Laurin&Klement di Mladá Boleslav raggiunse l’accordo per la fusione con l’Azienda di Pilsen. Grazie a questo passo, l’attività del reparto automobilistico della Škoda a Pilsen, operativo già dal 1919, si sviluppò sensibilmente. In seguito alla firma della partnership ebbe inizio la produzione del prestigioso modello Hispano-Suiza, e una profonda modernizzazione dell’impianto consentì alla Škoda di avviare la produzione in serie, lanciando così altre nuove vetture.

Il marchio indipendente L&K – Laurin&Klement, dal nome dei fondatori dell’odierna Škoda - fu definitivamente rimosso dai registri della Società nel mese di dicembre 1925, ma il suo logo continuò a spiccare sulla calandra delle nuove vetture per diversi anni, parallelamente all’introduzione del nuovo logo con la Freccia Alata.

Nel corso dei decenni sono stati molti i modelli di successo firmati Škoda: tra questi, uno dei più apprezzati è senza dubbio la 110 R. La produzione di questa vettura ebbe inizio nel 1970; l’auto fu progettata e assemblata nello stabilimento di Kvasiny che in quegli anni, dopo l’accorpamento alla Škoda, divenne specializzato nella produzione di piccole serie di vetture sia quelle destinate ai Clienti, sia quelle sportive tra cui la Felicia.

Nel novembre del 1967, la Direzione dell’Azienda approvò la produzione di una nuova coupé, e il primo prototipo fu assemblato il 31 marzo 1968. L’auto fu successivamente presentata al pubblico in occasione della Fiera di Brno, dal 5 al 14 settembre 1970. La Škoda 110 R Coupé si basava sulle serie 100/110 – eredi dei modelli 1000/1100 MB - la cui produzione era iniziata un anno prima, nel 1969.

Caratterizzata da un design esclusivo che sottolineava la sua sportività, la Škoda 110 R Coupé era dotata di un propulsore da 1,1 litri in grado di erogare 62 CV (contro i 53 CV della versione berlina). La piattaforma 110 R fu successivamente utilizzata per dar vita a diverse vetture sportive: nel 1974, la Škoda costruì 3 prototipi che furono usati come base di partenza per la produzione della 130 RS, un modello sportivo di grande successo. L’ultima 110 R Coupé fu assemblata a Kvasiny il 30 dicembre 1980.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©