Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Il presidente Alberto Ugazio: "Sì a bibite e snack leggeri"

La società italiana di pediatria dà consigli per viaggiare sereni


La società italiana di pediatria dà consigli per viaggiare sereni
27/07/2010, 12:07

Tempo di vacanze e sorge il problema di non rovinarsi il viaggio. Ma come? La SIP (Società Italiana di Pediatria), in occasione del prossimo Congresso Nazionale, che si terrà a Roma dal 20 al 23 ottobre, presenta una vera e propria guida per rendere piacevole la vacanza ai bambini e ai genitori. Il presidente Alberto Ugazio afferma: "Negli ultimi anni è stata registrata una crescita del numero di viaggi, non solo da parte dei componenti del nucleo familiare, ma anche di persone straniere, immigrate in Italia che desiderano nel periodo di vacanze rivedere i propri cari nel proprio paese di origine, portando con sè anche i bambini". Diverse sono le norme di sicurezza da seguire per viaggiare bene, come le vaccinazioni contro il rischio di infezioni. Se inoltre l'età lo consente, è bene coinvolgere i bambini nell'organizzazione del viaggio per suscitare in loro interessi e curiosità. In aereo al momento del decollo e dell'atterraggio, se i bambini hanno l'otite o il catarro tubarico è consigliabile dar da bere con il biberon oppure fargli masticare un chewingum. Fondamentale è portare per i più piccoli anche i giocattoli, snack, cibi leggeri, ma anche acqua, tè o succhi di frutta che dissetano e reintegrano i sali minerali.

Commenta Stampa
di Claudia Peruggini
Riproduzione riservata ©