Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Ecco gli effetti collaterali delle lampade solari

La tintarella artificiale crea dipendenza proprio come la droga


La tintarella artificiale crea dipendenza proprio come la droga
20/04/2010, 20:04

Se vi piace affidarvi alle lampade solari in nome della vanità più sconsiderata vi invitiamo a leggere con attenzione la ricerca della dott.ssa Catherine Mosher del Memorial Sloan-Kettering Cancer Center di New York. Già nel 2009, diversi studi portati avanti dall'Agenzia internazionale per la ricerca sul cancro, dimostrarono come i raggi ultravioletti fossero particolarme cancerogeni ed assimilabili, in quanto a pericolosità, a sostanze come l'arsenico e l'amianto.
Oggi, grazie ai dati raccolti su 421 studenti di college sottoposti a questionari molto simili a quelli che si utilizzano per identificare i ragazzi che assumo droghe, la Mosher ha potuto trarre importanti ed allarmanti considerazioni. Di tutti gli intervistati, infatti, 229 erano entrati nel lettino termino per 23 volte in un anno.
Quasi il 40% di questi ultimi si è rivelato dipendente da sostanze stupefacente mentre, un altro cospicuo 30%, è stato inglobato nel gruppo di persone che soffrono di ansia e depressione. A conti fatti, dunque, circa il 70% di coloro che abusano dell'abbronzatura artificiale, risulta affetta da diversi disturbi psicofisici. Un doppio effetto collaterale che abbina pericoli di cancro alla pelle a fenomeni di dipendenza del tutto simili a quelli che si riscontrano nell'uso di droghe. Prima di mettere la vostra vanità davanti alla salute fisica e mentale, pensateci bene dunque: una pelle più scura potrebbe costarvi molto caro.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©