Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Ma gli americani dichiarano di voler aiutare l'Antitrust

La Ue avvia indagine contro Google per concorrenza sleale


La Ue avvia indagine contro Google per concorrenza sleale
30/11/2010, 14:11

BRUXELLES (BELGIO) - L'Antitrust dell'Unione Europea ha aperto l'indagine contro Google, per eccesso di posizione dominante. Secondo le accuse, il più famoso motore di ricerca al mondo avrebbe abbassato il "punteggio di qualità" (uno dei parametri fondamentali per decidere il posizionamento nell'elenco) ai motori di ricerca concorrenti, come il Ciao di Microsoft. E da qui abbiamo avuto le denunce da parte della Microsoft, ma anche da alcuni motori di ricerca settoriali, come ejustice.fr.
Tuttavia, fa sapere l'antitrust europea, il fatto che si sia aperta l'indagine, non vuol dire che ci sia certezza di un comportamento illecito. CI sono state alcune segnalazioni, e quindi si è aperta l'istruttoria per verificare se quanto denunciato sia vero.
Dal canto suo Google risponde con uno stringato ma esaustivo comunicato: "Sin da quando l'azienda è stata creata, ci siamo impegnati per fare la cosa giusta per i nostri utenti e per il nostro settore: abbiamo fatto in modo che la pubblicità fosse sempre chiaramente indicata come tale, abbiamo fatto in modo che gli utenti possano trasferire i propri dati in modo semplice quando decidono di passare ad altri servizi e abbiamo investito pesantemente in progetti open source. Tuttavia, ci sarà sempre spazio di miglioramento e quindi lavoreremo con la Commissione per affrontare le loro preoccupazioni".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©