Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Convegno a Napoli

La verità sulla profezia dei Maya

Ospite d'onore Graham Hancock

.

La verità sulla profezia dei Maya
19/11/2012, 11:26

NAPOLI - ‘Le connessioni inattese’ arrivano a Napoli. Nella sede dell’Istituto italiano degli studi filosofici si è tenuto il convegno organizzato dall’associazione Altanur.

Tema centrale quello di evidenziare una visione unitaria del mondo per creare connessioni tra discipline apparentemente lontane tra loro e comprendere meglio il presente e il futuro dell’uomo all’interno della società. Ospite internazionale il giornalista e saggista Graham Hancock autore del libro “Il mistero del Sacro Graal” che ha venduto milioni di copie in tutto il mondo.

Lo scrittore ha presentato i suoi studi su extraterrestri e dimensioni parallele, sugli antichi egizi e sullo sciamanesimo dando vita ad un dibattito tra giornalisti, sociologi e scienziati che ha toccato temi come la profezia dei Maya, i poteri della mente umana fino alla lingua delle piante.

Le sue ricerche hanno portato Hancock a nuove scoperte sulla fine del mondo profetizzata dalla civiltà Maya e prevista per il 22 dicembre.

Graham Hancock ha lavorato per i più importanti quotidiani britannici, tra cui The Times, The Sunday Times, The Indipendent e The Guardian. E' stato vicedirettore della rivista New Internationalist e corrispondente dall'Africa orientale per l'Economist. Il successo letterario arriva nel 1992, con il best seller 'Il istero del Sacro Graal', seguito, nel 1995, da 'Impronte degli dei', che ha venduto oltre tre milioni di copie. Nel 2010, il primo romanzo, 'Entagled' (La spirale del tempo), basato sulle ricerche condotte sugli sciamani dell'Amazzonia.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©