Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

Stanno brucando l’erba del prato

La Whirlpool di Varese “assume” 1200 pecore


La Whirlpool di Varese “assume” 1200 pecore
07/05/2011, 12:05

MILANO – Hanno varcato i cancelli dello stabilimento Whirlpool di Cassinetta a Biandronno nel Varesotto. Ma questa volta ad entrare in fabbrica non sono stati, come succede ogni giorno, gli operai,  bensì un gregge di 1.200 pecore. La singolare iniziativa e' frutto di un accordo fra la Coldiretti di Varese e l'azienda del settore degli elettrodomestici. Stamattina le pecore, messe a disposizione da un allevamento della zona, stanno brucando l'erba del prato.  Whirlpool per oggi ha deciso di affidarsi alla bravura di falciatrici naturali come le pecore, piuttosto che di qualche macchinario inquinante. Una scelta ecologica e naturale, che conferma la sensibilità della multinazionale nella tutela dell'ambiente.
“Questo gesto - afferma Nicola De Guida, direttore dello stabilimento di Cassinetta - rientra nel solco di una politica improntata alla tutela e all'attenzione del patrimonio naturale che Whirlpool persegue da sempre, dimostrando anche la possibile armonica convivenza di natura ed industria”.
Whirlpool è una multinazionale, presente in tutto il mondo. “Un gregge - conclude De Guida - non è incompatibile con la presenza di una realtà tecnologicamente d'avanguardia; anzi può rivelarsi addirittura utile”.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©