Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Lo stabilisce un provvedimento approvato in Toscana

Lampade solari: per i minorenni serve l'ok dei genitori


Lampade solari: per i minorenni serve l'ok dei genitori
17/05/2010, 15:05

ROMA – Basta ai ragazzini abbronzati tutto l’anno. Basta all’ “Effetto Caraibi” a 15 anni. Da oggi i minorenni, per fare una lampada, dovranno avere l’autorizzazione dei genitori. Lo hanno stabilito le linee guida italiane, definite da un gruppo di esperti della Toscana. Se passerà il provvedimento al Consiglio Regionale, diventeranno un modello anche per le linee guida nazionali e verranno attivate in tutta Italia.
Gli esperti parlano chiaro: sono circa un milione e mezzo i ragazzi tra i 14 ei 18 anni “lettino-dipendenti”, che fanno più di una seduta al mese. La soglia consentita sarebbe, invece, al massimo di tre o quattro all’anno. L’eccessiva esposizione ai raggi artificiali provoca danni gravissimi per la salute: dall’eritema solare all’ustione, dall’invecchiamento precoce ai tumori della pelle (che sono, ricordiamo, tra i più difficili da combattere). "L'Italia dotandosi di un documento-guida che faccia chiarezza sul tema, intende anche sollecitare un intervento europeo" – ha commentato Torello Lotti, presidente Sidemast - "Sono gli stessi operatori e gestori di centri abbronzanti a chiedere regole chiare da seguire: finora è stato di fatto una giungla".
A rischio, oltre ai più piccoli, sono gli adulti che hanno più di 20 nei o con pelle e capelli chiari, chi ha avuto scottature durante l'infanzia o l'adolescenza, chi ha una storia familiare o personale di tumore alla pelle e chi ha una lesione cutanea cancerosa o pre-cancerosa; meglio evitare le lampade anche se si stanno assumendo farmaci foto-sensibilizzanti o si utilizzano cosmetici.

Commenta Stampa
di Ornella d'Anna
Riproduzione riservata ©