Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Lancia è Main Sponsor e Auto Ufficiale della 30esima edizione del Torino Film Festival


Lancia è Main Sponsor e Auto Ufficiale della 30esima edizione del Torino Film Festival
08/11/2012, 11:41

Prosegue il sostegno di Lancia al mondo del cinema, dopo le sponsorizzazioni dei festival di Taormina, Venezia e Roma il Brand conferma il ruolo di Main Sponsor  e Auto Ufficiale del Torino Film Festival in programma dal 23 novembre al 1 dicembre 2012. Inoltre, il Brand sarà anche Main Sponsor della serata inaugurale del prestigioso evento.

Per gli spostamenti di attori e registi, Lancia mette a disposizione una flotta di vetture tra le quali le nuove Thema e Voyager, i primi due modelli frutto dell'alleanza tra Lancia e Chrysler ormai divenuti un'identità sola che si fonda sulla medesima volontà di eccellere nel futuro e sui valori inscritti nelle rispettive storie secolari: design ed innovazione.

In particolare, la nuova Lancia Thema è la prima ammiraglia globale che unisce il meglio dei due mondi coniugando l'expertise e la funzionalità propri del marchio Chrysler, con il lusso degli interni in pelle Poltrona Frau®, il silenzio ovattato delle grandi Lancia e la cura dei dettagli che esprimono il meglio del "Made in Italy". Insomma, ritorna sulle strade del mondo il Granturismo, un termine che significa viaggiare al volante di un'automobile potente, confortevole, elegante, mai eccessiva. Come una Lancia. Uno stile che non ama esibire, ma predilige la discrezione. Una meccanica studiata per eccellere in prestazioni, sicurezza e piacere di guida. Una tecnologia all'avanguardia ma non ostentata che regala il massimo del benessere a bordo garantendo il migliore dei viaggi possibili.

Se quindi Thema segna un nuovo capitolo nella storia leggendaria delle grandi berline Lancia, il nuovo Voyager è l'evoluzione di un'invenzione Chrysler nata nel 1984 che ha cambiato il linguaggio automobilistico inserendo una nuova parola e generato un nuovo mondo: MPV (Multi-Purpose Vehicle). Con 28 anni di vita e più di tredici milioni di unità vendute in 120 Paesi del mondo, oggi l'icona americana "incontra" lo stile italiano trasformandosi in un esclusivo monovolume alto di gamma dove l'expertise Chrysler per il viaggio si unisce a quella Lancia per il piacere di guida, l'arte del dettaglio, il gusto del "made in Italy".

Con la sponsorizzazione del 30esimo Torino Film Festival, quindi, Lancia consolida il legame storico con il cinema, un naturale territorio di comunicazione per un marchio che condivide gli stessi valori di fascino, emozione, cultura e bellezza, oltre ad abbracciare un pubblico eterogeno per età, professione e gusti. È quindi un rapporto molto stretto come dimostrano sia la partecipazione diretta di alcune vetture Lancia in pellicole famose - tra queste ricordiamo I soliti ignoti del 1958, Il sorpasso del 1962, Profondo rosso del 1975 e Pour la peau d'un flic del 1981 - sia il supporto che, dal 2006, il Brand assicura ai principali festival cinematografici, quelli che si distinguono per classe e stile, per importanza e internazionalità. Senza contare le operazioni di product placement delle vetture Lancia in famose pellicole come, ad esempio, la presenza dei modelli Thema e Delta nel film To Rome with Love (2012), scritto e diretto da Woody Allen, e la partecipazione di Delta sia nel thriller cinematografico Angeli & Demoni (2009) del regista Ron Howard sia in originali spot pubblicitari con Richard Gere.

Infine, va ricordato "She was here" (2012), il cortometraggio d'autore prodotto da Lancia e scritto e diretto da Gabriele Muccino che vede protagonisti gli attori Francesco Scianna ed Helena Mattsson insieme alle nuove Lancia Thema e Flavia, eleganti "primedonne" e degne rappresentanti di una casa automobilistica che da oltre un secolo sfila con disinvoltura e classe sulle strade d'Europa. Ispirato alle magiche atmosfere delle notti romane degli anni 50 e 60, il cortometraggio "She was here" è l'ultimo tassello dell'originale progetto di comunicazione Lancia 2012 che porta la firma del famoso regista italiano composto anche da una serie di spot, iniziative sul web e una campagna stampa e outdoor  multi-soggetto con un taglio molto fashion style. 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©