Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Lancia al 64° Salone Internazionale di Francoforte


Lancia al 64° Salone Internazionale di Francoforte
01/09/2011, 12:09

La Lancia è al salone di Fancoforte con 5 nuovi modelli: Nuova Thema: classe alternativa, Nuova Voyager: l’arte del viaggiare insieme, Nuova Flavia Cabrio: quattro posti, quattro stagioni, Nuova Ypsilon: sintesi di eleganza e innovazione e la Nuova Delta: l’ammiraglia compatta secondo Lancia.

Thema, Voyager e Flavia Cabrio: ecco i primi tre modelli frutto dell’alleanza tra la nuova Lancia e la nuova Chrysler “sfilare” sulla prestigiosa passerella del Salone Internazionale di Francoforte. Sono tutti prodotti unici che esprimono perfettamente i valori condivisi da Lancia e Chrysler, ormai divenuti un’identità sola: dall’eleganza all’innovazione tecnologica, dalla storia secolare alla volontà di eccellere in futuro. Sullo stand allestito a Francoforte il pubblico potrà ammirare anche i modelli Musa e Delta a completamento della gamme premium più ampia al mondo che va dal segmento B a quello dei Large MPV.  Proprio il tema della "doppia anima", insita nell’unione tra Lancia e Chrysler, è il concept intorno al quale si sviluppa l’area espositiva dando vita ad un movimento sinuoso di forme e linguaggi espressivi. Un ambiente suggestivo, quindi, che consente al pubblico di scoprire questa nuova dinastia automobilistica che racchiude il meglio di due culture industriali: l’esuberanza dello stile, l’expertise per la “stress-free experience” e la funzionalità propri del marchio Chrysler assieme al gusto, all’innovazione e all’amore per l’artigianalità che da sempre contraddistinguono Lancia.
Tutte le nuove vetture Lancia sono la risposta ai desideri di un cliente raffinato che si riappropria del piacere di "avere", ma senza esibire né ostentare le proprie possibilità economiche; un cliente che sa integrare valori concettualmente opposti come tradizione e innovazione, razionalità ed emozione, individualismo e sensibilità sociale. È il mondo dell'esclusività, non più legato all'idea del possesso di oggetti preziosi e costosi, ma al piacere e alla gratificazione soggettiva. Per questo cliente la qualità della nuova Lancia compie un passo avanti regalando una nuova esperienza a bordo delle sue vetture grazie all’uso di materiali pregiati, alla cura artigianale dei dettagli e ad un'innovazione tecnologica sempre "al servizio" del guidatore e dei passeggeri.  Protagonista assoluta dello stand la Lancia Thema, la prima ammiraglia globale che unisce il meglio dei due mondi diventando il paradigma della nuova Lancia. Come la prima Thema del 1984, la nuova berlina alto di gamma affronta il più difficile, ma anche il più prestigioso, dei segmenti con l’ambizione di offrire una vera alternativa. L'obiettivo non è di quelli facili da raggiungere, se teniamo conto che il target di mercato al quale si fa riferimento è formato dai clienti più esigenti abituati ad avere il meglio. Esiste, tuttavia, in questa particolare fascia una precisa tendenza verso un’esclusività più personale. Affiora, insistente, la domanda di una tecnologia meno fredda di quella fin qui offerta, la richiesta di maggior calore, maggiore artigianalità, maggiore temperamento. Ed è qui che s'inserisce Lancia Thema, l’ammiraglia globale che coniuga dimensioni, comfort e presenza su strada, caratteristiche tipicamente americane, con la cura artigianale “Made in Italy”, il silenzio ovattato delle grandi Lancia e la qualità di materiali e tessuti che “vestono” con eleganza la tecnologia più avanzata al servizio del comfort e della sicurezza.  Sono proprio queste le peculiarità che rendono la nuova berlina di prestigio Lancia qualcosa di speciale, un prodotto che nell’impiego di tutti i giorni trasforma il concetto di semplice “mezzo di trasporto” in un’esaltante esperienza di viaggio, perché un “grande viaggio” non è fatto solo di partenza e arrivo, ma è un susseguirsi di emozioni e scoperte lungo il tempo che scorre. Commercializzata a partire da ottobre in tutte le concessionarie europee, Lancia Thema è disponibile in tre allestimenti – Gold, Platinum ed Executive - e tre motorizzazioni: il benzina 3.6L V6 da 286 CV con cambio automatico a 8 rapporti e i diesel 3.0L V6 da 190 CV e 239 CV, entrambi dotati di cambio automatico a 5 rapporti. Seconda novità della nuova gamma Lancia è la nuova Voyager, un’invenzione Chrysler che ha cambiato il linguaggio automobilistico inserendo una nuova parola e generato un nuovo mondo: MPV, l’arte del viaggio. Vera e propria icona degli MPV (Multi-Purpose Vehicle) con 27 anni di vita e più di tredici milioni di unità vendute in 120 Paesi del mondo, oggi il modello americano “incontra” lo stile italiano trasformandosi in un esclusivo monovolume alto di gamma dove l’expertise Chrysler per il viaggio si unisce a quella Lancia per il piacere di guida, il benessere a bordo, la silenziosità nell’abitacolo, l’arte del dettaglio e il gusto del “made in Italy”.  Nasce così la miglior Voyager di sempre che raccoglierà il testimone dalla Lancia Phedra per scrivere un’altra pagina di storia in questa categoria. Sullo stand è presente un esemplare, in allestimento Gold, equipaggiato con il Diesel 2.8 da 163 CV Euro5 e contraddistinto, all’esterno, in colore Dark Charcoal mentre all’interno spiccano la pregiata selleria in pelle nera con sistema di intrattenimento con DVD montati sulla seconda e terza fila, navigatore, Keyless entry e rear Back-up camera. Commercializzata a partire da ottobre in tutte le concessionarie europee, Lancia Voyager sarà disponibile nell’allestimento Gold e con due motorizzazioni: il benzina 3.6L V6 da 287 CV con cambio automatico a 6 rapporti ed il diesel 2.8L V6 163 CV a 6 rapporti.  Dalla fusione di idee e competenze tra Chrysler e Lancia possono coniarsi nuove straordinarie espressioni di arte automobilistica con tempi inimmaginabili. Una dimostrazione concreta è l’affascinante Lancia Flavia Cabrio esposta a Francoforte, la quintessenza del piacere di guida “open air” con 4 posti veri, contraddistinta da una carrozzeria bianco tristrato e interni in pelle pregiata. Equipaggiata con un propulsore a benzina 2,4 litri da 175 CV e cambio automatico a 6 marce, la vettura offre di serie una ricchissima dotazione “all inclusive”.
Spazio anche per la nuova “mini ammiraglia” Lancia Ypsilon che a Francoforte è presente con tre esemplari della nuova Ypsilon - una Gold 1.2 da 69 CV e due versioni (Gold e Platinum) equipaggiate con l’innovativo 0.9 TwinAir da 85 CV - un campione piccolo ma significativo della gamma in termini di colori, optional disponibili e accessori.
Proposta, per la prima volta, con cinque porte in modo d’accogliere con maggiore comodità gli amanti dello charme, dell’eccellenza tecnologica e dell’unicità stilistica Lancia, la nuova Ypsilon è un vero e proprio “concentrato” di eleganza, tecnologia e potenza in soli 3,80 metri, che è commercializzata da giugno nei maggiori mercati europei e da settembre con marchio Chrysler in Gran Bretagna e Irlanda.
Dopo 25 anni e oltre 1 milione e mezzo di vetture circolanti, la nuova “mini ammiraglia” Lancia conferma il carattere di fondo delle versioni precedenti, fatto di una personalità distintiva che seduce con la propria bellezza ed eleganza, al quale aggiunge una tecnologia all’avanguardia, nel campo delle motorizzazioni e del comfort, capace sia di contenere emissioni e consumi - grazie a tecnologie come TwinAir, Multijet II e Start&Stop - sia di offrire comfort di riferimento grazie a contenuti unici in questa categoria tra i quali i nuovissimi “Blue&Me–TomTom LIVE” e “Smart fuel” system”, oltre agli innovativi Magic Parking, proiettori allo Xenon e fanali posteriori a LED.
La nascita della nuova Lancia continua con l’evoluzione delle icone della gamma. Come dimostra la nuova Delta, modello di svolta del Marchio che ha introdotto un nuovo concetto trasferendo nel segmento C gli attributi di un’ammiraglia. In 4 metri e mezzo racchiude lusso e spazio interno di categoria superiore: i sedili diventano chaise-longue, i rivestimenti lasciano posto a texture preziose e la magia del comfort e del silenzio avvolge i passeggeri ad ogni viaggio. Rinnovata di recente con la gamma 2011, oggi a Francoforte debutta la nuova versione equipaggiata con il motore bi-fuel 1.4 Turbo Jet da 120 CV EURO 5 che sarà in commercio in tutti i mercati europei in tre diversi allestimenti (Steel, Silver e Gold).
Completa l’esposizione a Francoforte il modello Musa, espressione del miglior Made in Italy in grado di unire il comfort, lo spazio e la classe di una limousine, all’agilità e alla compattezza di una city-car. L’esemplare in mostra è una Platinum 1.4 16v da 95 CV (Euro5) e Start&Stop di serie contraddistinta da una carrozzeria bicolore (Bianco Angelico/Nero Masaccio).
Infine, attraverso la distribuzione di materiale informativo e l’allestimento di alcuni materiali dedicati sullo stand, il pubblico potrà conoscere i prodotti di FGA Capital, società finanziaria (joint venture Fiat Group Automobiles e Crédit Agricole) specializzata nel settore automobilistico. La società è operativa nei principali mercati europei, ed in Germania con FGA Bank, con un'unica mission: supportare le vendite di autoveicoli di tutti i marchi Fiat Group Automobiles attraverso prodotti finanziari innovativi e completi di servizi ad alto valore aggiunto dedicati alla rete dei concessionari, ai clienti privati e alle aziende.

Nuova Thema: classe alternativa
La nuova Lancia Thema segna un nuovo capitolo nella storia leggendaria del Marchio. Prima ammiraglia globale che unisce il meglio dei due mondi, la vettura a trazione posteriore nasce sulla base della nuova Chrysler 300 ed è pronta, come la prima Thema del 1984, ad affrontare il più difficile, ma anche il più prestigioso, dei segmenti con l’ambizione di offrire finalmente una vera alternativa.
L'obiettivo non è di quelli facili da raggiungere, se teniamo conto che il target al quale si fa riferimento è formato da clienti più esigenti del mercato abituati ad avere il meglio. Esiste, tuttavia, in questa particolare fascia una precisa tendenza verso un’esclusività più raffinata e personale. Affiora, insistente, la domanda di una tecnologia meno fredda di quella fin qui offerta, la richiesta di maggior calore, maggiore artigianalità, maggiore temperamento.
Grazie al patrimonio di valori iscritti nel proprio DNA, Lancia appare più favorita di altri nella capacità di interpretare questo nuovo mondo dell’esclusività e di rispondere alle esigenze di un cliente che è attento alla tecnologia, che chiede sostanza di prodotto ma anche uno stile dalla forte personalità. Ed è qui che s'inserisce Lancia Thema, l’ammiraglia globale che coniuga dimensioni, comfort e presenza su strada, caratteristiche tipicamente americane, con il lusso degli interni in pelle Poltrona Frau®, il silenzio ovattato delle grandi Lancia e la cura dei dettagli che esprimono il meglio del “Made in Italy”.
Sono proprio queste le peculiarità che rendono la nuova berlina di prestigio Lancia qualcosa di speciale, un prodotto che nell’impiego di tutti i giorni trasforma il concetto di semplice “mezzo di trasporto” in un’esaltante esperienza di viaggio, perché un “grande viaggio” non è fatto solo di partenza e arrivo, ma è un susseguirsi di emozioni e scoperte lungo il tempo che scorre.
Lunga 5.066 mm, alta 1.488 mm, larga 1.902 e con un passo di 3.052 mm, la nuova Thema si presenta con uno stile contemporaneo e distintivo per la categoria delle berline di prestigio. La stessa classe che si ritrova all’interno dove, come in un salotto ovattato e avvolgente, la qualità di materiali e tessuti “riveste” con eleganza la tecnologia più avanzata al servizio del comfort e della sicurezza.
Commercializzata a partire da ottobre in tutte le concessionarie europee, Lancia Thema è disponibile in tre allestimenti – Gold, Platinum ed Executive - e tre motorizzazioni: il benzina 3.6L V6 da 286 CV con cambio automatico a 8 rapporti e i nuovi propulsori turbodiesel 3.0L V6 da 190 CV e 239 CV, entrambi dotati di cambio automatico a 5 rapporti.

Qualità ed eleganza italiana per una grande berlina di prestigio
La nuova Thema combina gli standard di riferimento del segmento con l’inconfondibile comfort e classe che da sempre contraddistingue le vetture Lancia. Con la nuova ammiraglia, il marchio interpreta il tema della grande berlina di prestigio secondo i suoi cromosomi. Che sono quelli di un'artigianalità tipicamente italiana capace di impiegare materiali di pregio non solo in funzione del loro aspetto estetico, ma anche delle reazioni sensoriali che sanno dare.
Del resto, ricaviamo impressioni importanti guardando e toccando l’abitacolo di un’auto, osservandone i particolari, accomodandoci sui sedili, impugnando il volante, valutando la gradevolezza dell’ambiente e la qualità dei rivestimenti e delle finiture. Tutto questo si definisce “qualità percepita”. Il giudizio che ne deriva è la sintesi di mille caratteristiche differenti: dalla forma degli oggetti ai materiali con i quali sono realizzati, dai singoli colori e dal loro abbinamento alle sensazioni tattili che proviamo. Stimoli che contribuiscono, tutti in uguale misura, a determinare la percezione finale.
Per questa ragione nel progettare la nuova Thema si è lavorato a lungo su ogni singolo dettaglio. Il risultato è un abitacolo di qualità realizzato con materiali nobili, caldo ed esclusivo, molto lontano dalle fredde e razionali superfici di altre vetture del segmento. In dettaglio, gli interni esprimono uno stile unico e forniscono ai passeggeri un comfort eccellente come dimostrano l’impiego di materiali soft touch, rivestimenti interni di pregio con la disponibilità di sedili in pelle Nappa riscaldati e plancia sellata in pelle Poltrona Frau®, inserti in vero legno su consolle centrale, pannelli, porte e volante (in pelle bi-colore sull’allestimento Executive). La plancia è impreziosita da cromature discrete e da un cruscotto dal design innovativo a doppio cluster con illuminazione Sapphire Blue, tonalità che ritroviamo anche nell’illuminazione a LED dell’abitacolo. Al fine di assicurare un comfort “best-in-class”, i sedili sono stati progettati con una nuova architettura che include una sospensione a serpentina. Quelli anteriori sono dotati di regolazione lombare a quattro posizioni con attuatori di direzione alto/basso, avanti/indietro e variatore di densità.
Qualità ed eleganza segnano anche gli esterni della nuova ammiraglia in un perfetto equilibrio stilistico che esalta le proporzioni classiche del modello. Sul frontale, la griglia fonde in un unico disegno il logo Lancia con le barre orizzontali che esprimono precisione e rigore formale. Le finiture cromate delle barre e i contorni del logo forniscono un particolare contrasto all’interno della cornice anch’essa cromata. Il tutto è impreziosito dai due innovativi proiettori dotati di tecnologia a LED e funzione DRL che insieme formano una “C” per un’inconfondibile presenza su strada.
Il profilo della nuova ammiraglia Lancia evidenzia le distintive proporzioni della sua progenitrice, con l’aggiunta di finizioni di pregio che le donano un aspetto più elegante. Il frontale importante si congiunge con le linee del tetto per fondersi già nel “tre-quarti” del posteriore dove spiccano le inconfondibili fanalerie che ne completano la silhouette. Inoltre, grazie all’inclinazione del parabrezza, l’effetto aerodinamico è assicurato e la dimensione contenuta dei montanti consente al guidatore di beneficiare di un’ottima visibilità.
A completare le elevate finiture della vettura, il posteriore si presenta con uno spoiler integrato sotto il quale è incastonato il logo Lancia. Illuminano la notte due armoniosi fanali a LED, congiunti tra loro da una fascia cromata che enfatizza la classe della nuova ammiraglia. La muscolosità dell’anteriore è ripresa da due scarichi cromati posteriori che sottolineano stilisticamente la performance dei motori in gamma.

Prestazioni ai vertici del segmento
Progettata per fornire eccezionale efficienza nel percorso cittadino e nelle lunghe percorrenze, la Lancia Thema propone motori brillanti abbinati a cambi automatici di ultima generazione.

3.6L V6 da 286 CV
Compatto e leggero (è interamente in alluminio), il propulsore a benzina è un Pentastar V6 di origine Chrysler Group che si pone ai vertici di questa fascia di potenza. In particolare, grazie a nuove implementazioni tecnologiche, nel rispetto della normativa Euro 5, il “sei cilindri” eroga una potenza 286 cavalli a 6350 giri/min e una coppia massima di 340 nm a 4650 giri/min con emissioni di CO2 pari a 219 g/km (consumo ciclo combinato: 9,4l/100km). Così equipaggiata la nuova Thema può raggiungere la velocità massima di 230 km/h e un’accelerazione 0-100 km/h in 7,9 secondi: questo risultato è ottenibile anche grazie al nuovo cambio a 8 rapporti.
3.0L V6 da 190 e 239 CV
I due motori diesel Euro 5 – costruiti da VM Motori e sviluppati assieme a Fiat Powertrain - erogano rispettivamente 190 CV a 4000 giri/min e 239 CV a 4000 giri/min e sono abbinati ad un cambio automatico a 5 rapporti. In particolare, la versione da 239 CV può vantare una coppia massima di 550 Nm a 1800-2800 giri/min, mentre il 190 CV ha una coppia massima di 440 Nm a 1600-2800 giri/min. Entrambi i motori diesel hanno emissioni di CO2 pari a 185 g/km ed un consumo nel ciclo combinato di 7,1 l/100km.
In dettaglio, il nuovo motore turbodiesel da 3,0 litri è un monoblocco in ghisa a grafite compatta a 60 gradi con testate in alluminio e coppa dell'olio strutturale in alluminio a due elementi. L'alesaggio è di 83 mm e la corsa di 92 mm. La cilindrata complessiva è di 2.987 cm3 . La distanza di alesaggio è pari 96 mm.
Compatto e leggero, il nuovo motore presenta le seguenti dimensioni: 695 mm di lunghezza, 729 mm di larghezza e 697,5 mm di altezza. Il peso complessivo del nuovo motore è di 230 kg.
Il blocco motore ha una nuova architettura con struttura rinforzata che comprende un basamento in grado di fornire un supporto rigido all’albero motore. Questo contribuisce a sua volta a ridurre complessivamente la rumorosità dei componenti alternativi inferiori e a migliorare i livelli di silenziosità, vibrazioni e rigidità.
Per incrementare la rigidità strutturale del blocco motore, la coppa dell'olio in alluminio a due elementi è stata progettata per fornire resistenza e migliorare la silenziosità del propulsore. Il basamento ha una capacità di 7,7 litri.
Le testate sono in alluminio e del tipo a doppio albero a camme in testa con azionamento a catena e quattro valvole per cilindro. Le valvole di aspirazione e di scarico hanno un diametro rispettivamente di 28 mm e 24,5 mm. Il volume della camera di combustione è di 24,68 cm3.
L'albero motore in acciaio forgiato è sostenuto da quattro cuscinetti dotati di sostegni principali a quattro fori incorporati nel basamento. Bilanciato esternamente, l'albero motore è lungo 442,2 mm. Questa caratteristica ha consentito di ridurre complessivamente i requisiti di configurazione del motore. Le bielle dalla lunghezza totale di 162,9 mm sono realizzate in ghisa.
I pistoni in alluminio fuso sono leggeri e sono stati ridisegnati in modo da minimizzare l'attrito. Il rapporto di compressione del nuovo motore diesel è stato ridotto a 16.5:1 (rispetto a 18.1:1 del modello precedente) e consente una combustione più pulita assicurando al tempo stesso maggiore potenza.
I sostegni principali dei cuscinetti sono senza piombo per garantire un ridotto impatto ambientale sia nelle fasi di produzione che nelle successive fasi di riciclaggio del motore.
L'impianto di induzione comprende il sistema di controllo della turbolenza per ottimizzare la combustione. Montato tra il sistema di aspirazione e la camera di combustione, il controllo della turbolenza fornisce il miglior flusso d'aria attraverso la camera di combustione per ottimizzare l'efficienza del motore, riducendo le emissioni di scarico.
Il sistema di iniezione common rail da 1800 bar garantisce l’erogazione esatta di carburante. Grazie alla nuova tecnologia Multijet II che si avvale di una speciale elettrovalvola bilanciata il nuovo iniettore è in grado di compiere fino a 8 iniezioni a ciclo con la possibilità di gestire le due iniezioni principali in un unico profilo modulabile (IRS – Injection Rate Shaping) garantendo così una riduzione dei consumi e delle emissioni inquinanti di circa il 2% rispetto ad un iniettore tradizionale ed assicurando una drastica riduzione della rumorosità.
Il nuovo motore diesel da 3,0 litri utilizza un singolo turbocompressore Garrett VGT 2056 a geometria variabile. Compatto e leggero, questo turbocompressore è in grado di fornire una risposta quasi immediata e comprende un intercooler aria-aria.

Tecnologia d’avanguardia al servizio del comfort e della sicurezza
Benessere a bordo significa circondare guidatore e passeggeri con tecnologie che ne garantiscano il più elevato comfort acustico e climatico. Da qui la necessità di trasformare l'ambiente interno in un salotto ovattato e avvolgente. Non solo. L'esperienza di guida dell'ammiraglia è resa unica da un’eccellente handling, da una ricchissima dotazione infotelematica e dai tanti dispositivi studiati per assicurare sempre un disinvolto e sereno controllo della vettura.

Dinamica di guida e di handling
La nuova Lancia Thema propone un’innovativa struttura ultra rigida nata dall’architettura di Chrysler Group destinata alle berline di grandi dimensioni con trazione posteriore. Progettata come una singola unità, l’unione del telaio con la struttura superiore della vettura assicura la miglior dinamica di guida e di handling con ogni tipo di fondo stradale e condizione atmosferica.
Per il telaio della nuova Thema sono stati progettati ad hoc anche numerosi componenti come l’innovativo sistema di sospensioni anteriori e posteriori multi-link. Si tratta di uno schema a bracci oscillanti che, grazie alla loro elevata articolazione, mantengono le ruote perpendicolari alla strada in curva assicurando la massima aderenza. L’ammortizzatore è stato inoltre specificamente studiato per assorbire ogni imperfezione del manto stradale.

Silenziosità
Massimizzando l’innovativo design strutturale ultra rigido, la nuova Lancia Thema presenta una silenziosità a bordo ai vertici della categoria. La presenza di due pannelli sottoscocca in materiale composito, parabrezza e vetrature laminate, pannelli fonoassorbenti in abitacolo e nelle cavità dei passaruota assicurano un alto assorbimento del rumore sul fondo stradale e grande incremento della qualità della vita a bordo. Il risultato finale è un abitacolo ovattato nel quale non entrano i rumori esterni e dove il movimento della vettura e il suo procedere sulla strada si avvertono appena.

Infotainment di ultima generazione
Lancia Thema presenta l’innovativo sistema infotelematico Uconnect® e nuove tecnologie di bordo per mantenere i passeggeri connessi, sicuri e in totale comfort. Dal sistema di navigazione touch screen al climatizzatore bizona, alla possibilità di personalizzare le funzionalità di bordo, il sistema Uconnect® Touch assicura una straordinaria esperienza per il guidatore e per i passeggeri.
Proposto di serie sulla nuova ammiraglia, il sistema è dotato di un grande schermo touchscreen da 8,4 pollici, con controlli easy-to-use, e consente di connettere e gestire le proprie periferiche personali (telefoni o riproduttori MP3). Inoltre, a partire dall’allestimento Platinum, Lancia Thema offre di serie l’esclusivo sistema di navigazione Garmin che include i servizi TMC Premium, e un impianto audio premium dotato di 9 speaker più subwoofer per un totale di 506 Watt di amplificazione, a richiesta su allestimento Platinum e di serie su Exeuctive. Sempre su quest’ultimo allestimento è disponibile, a richiesta, un impianto audio Harmon Kardon dotato di 19 speakers più subwoofer per un totale di 900 Watt di amplificazione.

Sicurezza attiva e passiva
La nuova Lancia Thema offre più di 70 contenuti avanzati di sicurezza attiva e passiva, tra i quali il sistema elettronico di stabilità (ESC) di serie con gli esclusivi dispositivi Ready Alert Braking e “Rain Brake Support”: il primo, al rilascio dell’acceleratore, mette in allerta il sistema frenante diminuendo il tempo di intervento e lo spazio di frenata mentre il secondo entra in funzione quando si attivano i tergicristalli rimuovendo l'acqua dalle pastiglie dei freni. Ad assicurare la massima visibilità con ogni condizione di oscurità, Lancia Thema offre di serie i proiettori allo Xenon Smartbeam™ autoadattativi.
Il ricco equipaggiamento prosegue con l’Active Pedestrian Protection, il sistema che per salvaguardare il pedone in caso di urto accidentale “solleva” la parte posteriore del cofano, e il Keyless Enter-N-Go che, grazie alla chiave personalizzata con telecomando, rende semplice e comodo accedere alla propria vettura e avviare il motore premendo semplicemente il tasto presente sulla plancia.
Per facilitare e rendere più sicure le operazioni di parcheggio è di serie su tutti gli allestimenti la Parkview(Tm) Rear Back-Up Camera, che si attiva automaticamente inserendo la retromarcia e proietta sullo schermo da 8,4 pollici integrato in plancia le immagini della strada. Questa funzionalità garantisce la massima sicurezza per il conducente, gli altri veicoli e, soprattutto, per i pedoni.
Sono inoltre disponibili, a richiesta, alcuni contenuti innovativi e distintivi che fanno del nuovo modello Lancia il punto di riferimento della categoria. Ad iniziare dall’Adaptive Speed Control (ACC) che supera gli attuali limiti dei sistemi di controllo della velocità di crociera tradizionali (Cruise Control). Infatti, se il veicolo raggiunge un altro veicolo più lento che lo precede, il sistema ACC regola la velocità e (se necessario) attua la forza frenante per mantenere la distanza di sicurezza nel modo preinstallato dal conducente, consentendo a quest'ultimo di evitare di intervenire manualmente con frequenza. Tutto ciò si traduce per il conducente in una guida molto più rilassata e confortevole. Contribuisce a questa sensazione di sicurezza e benessere a bordo la funzione supplementare Forward Collision Warning (FCS) che, attraverso un avviso sul display del quadro strumenti, allerta il conducente di essere troppo vicino rispetto al veicolo che lo precede.
Altro contenuto esclusivo della nuova Lancia Thema è il “Blind Spot Detection”, un indicatore visivo posizionato sullo specchietto esterno che segnala l’ingresso nel “punto cieco” di visibilità, ovvero quando si verifica la pericolosa situazione di avere un veicolo affiancato e non vederlo nello specchietto. Attivando l’indicatore di direzione per cambiare corsia, un alert visivo e sonoro avvisa il conducente di controllare attentamente la posizione dei veicoli circostanti prima di effettuare il cambio corsia.
Completano le dotazioni dell’ammiraglia il sistema “Cross Path Detection” che previene il rischio di collisioni a bassa velocità (la presenza di alcuni sensori rileva la presenza di veicoli in movimento mentre il conducente sta effettuando la retromarcia) e i “Smartbeam™ Hid Headlamps”, i proiettori allo Xenon intelligenti che automaticamente si orientano in altezza e profondità per assicurare la massima visibilità grazie alla percezione della luce ambientale e del traffico circostante.


Servizi esclusivi per un cliente speciale
Nell'accordare la propria fiducia ad una casa automobilistica, qualunque essa sia, il cliente chiede di essere soddisfatto al meglio. Ma quando si rivolge a Lancia non si accontenta di questo. Da una marca con una grande tradizione, da un Marchio che ha scritto molte pagine importanti della storia dell'automobile restando fedele ai propri valori di esclusività e distinzione vuole molto di più: si aspetta di essere viziato.
Ecco perché il rapporto diretto tra dealer e cliente gioca un ruolo di primo piano in ogni momento: nelle fasi di pre-acquisto, della consegna finale e del servizio post-vendita. È lì che occorre soddisfare tutte le esigenze di una persona abituata ad avere risposte puntuali e precise. Solo in questo modo, infatti, chi acquista una Lancia Thema si sentirà un cliente privilegiato, soddisfatto, e verrà conquistato da un trattamento davvero unico ed esclusivo.
Per lui il Marchio ha realizzato un programma che supera le normali aspettative e propone servizi del tutto nuovi anche per la clientela delle ammiraglie. Nasce così “Top Care Thema”, il programma esclusivo che seguirà per tutto il primo anno i clienti privati dei principali mercati europei. Un team dedicato li contatterà subito dopo la consegna e in seguito, dopo quattro e dodici mesi, per raccogliere impressioni ed offrire utili suggerimenti e supporto. Sarà lo stesso canale privilegiato al quale richiedere tutta l’assistenza al Top sulle funzionalità avanzate della Thema, anche a domicilio e secondo le proprie esigenze.
Ma le novità non finiscono qui. Infatti, Lancia e FGA Capital hanno studiato e realizzato “Ypsilon Tender to Thema”, un’originale offerta dedicata ai manager della aziende che sceglieranno Thema come propria auto di rappresentanza. In dettaglio, per questi particolari clienti sono state realizzate alcune soluzioni finanziarie che consentono di beneficiare gratuitamente per 12 mesi di una nuova Lancia Ypsilon.
L’esclusivo “Ypsilon Tender to Thema” prende spunto dal mondo della nautica. Ogni Yacht di prestigio ha un tender, una piccola e pratica imbarcazione con la quale si possono agilmente raggiungere calette e spiagge altrimenti non accessibili. Allo stesso modo, la nuova Ypsilon diventa il tender dell’ammiraglia Thema, una “fashion city car” che soddisfa tutte le esigenze di mobilità non rinunciando al confort e alla cura dei dettagli tipici del marchio Lancia.
 
Nuova Voyager: l’arte del viaggiare insieme
Vera e propria icona degli MPV (Multi-Purpose Vehicle) con 27 anni di vita e più di tredici milioni di unità vendute in 120 Paesi del mondo, oggi il modello americano “incontra” lo stile italiano trasformandosi in un esclusivo monovolume alto di gamma dove l’expertise Chrysler per il viaggio si unisce a quella Lancia per il piacere di guida, l’arte del dettaglio, il gusto del “made in Italy”. Nasce così Lancia Voyager, il miglior Voyager di sempre che raccoglierà il testimone dalla Lancia Phedra per scrivere un’altra pagina di storia in questa categoria.

Stile
Disponibile nell’allestimento Gold e con due motorizzazioni (il potente motore benzina 3.6 da 287 CV Euro5 e il brillante diesel 2.8L da 163 CV Euro5), Lancia Voyager presenta un inedito frontale dove spiccano la griglia con il logo Lancia, l’avvolgente fascia anteriore e posteriore, il gruppo ottico con luci LED, i grandi fari con fendinebbia integrati nel paraurti anteriore. Lateralmente si ritrova il tipico disegno dei passaruota, mentre i montanti slanciati insieme all’ampia superficie vetrata garantiscono un’ottima visibilità. La vettura è equipaggiata con barre longitudinali e trasversali al tetto mentre il portellone è stato ridisegnato con un look moderno e funzionale al fine di ottimizzare l’accessibilità allo spazio interno. Completa l’estetica del nuovo MPV Lancia l’originale spoiler posteriore.
Tra le peculiarità del nuovo monovolume Lancia vi è l’eccellente livello di silenziosità raggiunto grazie ad un'attenta progettazione che limita la quantità di rumore, vibrazioni e ruvidità, oltre all’impiego di nuovi pannelli acustici e silenziatori in tutto il veicolo. Il risultato finale è un abitacolo ovattato e confortevole.
Punto di riferimento nel segmento dei grandi monovolume, la nuova Lancia Voyager è lunga 5,21 metri, larga 1,99 m, alta 1.75 m e con un passo di circa 3,1 metri. Dimensioni importanti che trovano un corrispettivo nell’ampio e raffinato abitacolo che si contraddistingue per qualità dei materiali e cura dei dettagli, da sempre una peculiarità del marchio Lancia.
Sull’allestimento Gold sono proposti sedili rivestiti in pelle Nappa di alta qualità. L’interno comprende i sedili, volante e pomello leva cambio rivestiti in pelle, sedili riscaldati della prima e seconda fila e volante riscaldato.
In un mondo ideale lo spazio torna ad essere un elemento plasmabile nelle mani dell’uomo, attraverso semplici gesti intuitivi: l’esclusivo Stow ‘n Go® è il sistema che permette di ricavare tutto lo spazio necessario per i passeggeri ed i loro bagagli, senza necessità di rimuovere i sedili. Questo innovativo sistema di configurazione prevede sedili ribaltabili che possono essere ripiegati a scomparsa nel pianale per trasformare, con la massima facilità, i cinque comodi posti a sedere della seconda e terza fila in un’ampia superficie di carico adatta a qualsiasi esigenza di viaggio o lavoro. Inoltre, mantenendo i sedili in posizione eretta, gli scomparti nel pianale possono essere utilizzati come pratici vani portaoggetti.
Con il sistema di illuminazione diffusa posto sulla consolle superiore che prevede 4 portaoggetti e luci a LED orientabili sembra di viaggiare su un aereo executive. Inoltre, è presente un retrovisore quadrangolare che consente al guidatore di vedere gli altri occupanti.
La nuova Super Console comprende due prese di corrente da 12 volt di corrente a portata di mano del conducente, ideale per telefoni cellulari e dispositivi audio digitali. Entrambi gli occupanti della prima e seconda fila hanno accesso a un cassetto portaoggetti. I portabicchieri anteriori a LED possono contenere bottiglie dalla capacità di un litro. I portabicchieri posteriori possono essere caricati dalla prima fila e far scorrere indietro la seconda fila. Infine, ci sono due vani portaoggetti coperto per una maggiore sicurezza.
E sempre all’insegna della massima versatilità, la nuova vettura propone porte e portellone scorrevoli (a comando elettrico) con sistema di rilevamento di eventuali ostacoli che venissero a trovarsi durante la chiusura (in questo caso l’operazione sarebbe invertita evitando spiacevoli incidenti).

Tecnologia a bordo
Sinonimo di scelta senza compromessi, per chi lo guida, ma anche per chi ha il piacere di viverlo come passeggero, Lancia Voyager offre il sofisticato sistema multimediale di intrattenimento Uconnect® Tunes con Radio/CD/DVD/MP3/WMA, porta USB, ingresso AUX, hard-disk da 30GB, schermo touchscreen, dispositivo UConnect® con microfono incorporato nel retrovisore interno a comando vocale e predisposizione Bluetooth®. Inoltre, è incluso il sistema ParkView™ con telecamera posteriore per la visione degli ostacoli durante le manovre di parcheggio. A richiesta è disponibile anche UConnect® GPS che aggiunge la navigazione satellitare con mappe dall’alto in 2D e 3D ed indicazioni progressive sul percorso.
Completano l’esperienza di viaggio a bordo della Lancia Voyager, l’impianto audio a nove altoparlanti con subwoofer ed amplificatore da 506 Watt ed il sistema di intrattenimento posteriore con lettore DVD a doppio schermo LCD per i passeggeri della seconda e terza fila. Quest’ultimo dispositivo consente la riproduzione di due diversi supporti multimediali contemporaneamente - a scelta tra molteplici sorgenti (radio, hard disk, ingresso AUX, porta USB, due ingressi RGB e due lettori DVD) – sui due schermi LCD da 9” dotati di telecomando e di cuffie wireless a due canali. Inoltre le lampade a LED orientabili a padiglione, dal design d’ispirazione aeronautica, permettono di indirizzare la luce solo dove richiesto.

Motori
Design e comfort non sono gli unici punti di forza di Voyager. L’MPV Lancia propone due motori Euro5 che esaltano la dimensione del viaggio offrendo tecnica e prestazioni al servizio del massimo comfort. Ecco allora il brillante Diesel 2.8L con filtro antiparticolato di serie che eroga una potenza di 163 CV e una coppia di 360 Nm, mantenendo i consumi pari a 7.9l/100 km nel ciclo misto e le emissioni di CO2 a 207 g/km.
Il secondo propulsore in gamma è il benzina di 3.604 cc, sei cilindri a V disposti a 60°, che eroga una potenza di 287 CV. Performance esaltanti a fronte di consumi che si attestano a 10.8l/100 km nel ciclo misto. Da sottolineare che il 3.6 da 287 CV è abbinato ad un cambio automatico a sei velocità con convertitore di coppia: si tratta di una trasmissione che offre una spaziatura degli innesti più ravvicinata, limitando le variazioni di regime del motore tra i diversi rapporti e garantendo un innesto più morbido ed adeguato ad ogni situazione di marcia.

Sicurezza
La nuova Lancia Voyager è all’avanguardia anche nei contenuti di sicurezza come dimostrano gli airbag frontali Next Generation (entrambi multi-stage), gli airbag laterali a tendina sulle tre file di sedili e gli airbag laterali per spalle e torace per la prima fila. Inoltre, è disponibile il sistema di assistenza al parcheggio che può essere dotato anche di “rear back-up camera”, una telecamera che proietta sullo schermo una visione precisa di ciò che si trova dietro il veicolo durante la guida in retromarcia.
Nuova Flavia Cabrio: quattro posti, quattro stagioni

Dopo il successo di critica e pubblico avuto al Salone di Ginevra 2011, Lancia ha deciso di produrre l’originale Flavia Cabrio che interpreta, secondo gli stilemi del marchio italiano, l’introduzione sul mercato europeo del modello Chrysler 200.
La convertibile Lancia è un'alternativa interessante per i clienti che desiderano i vantaggi di una coupé senza rinunciare alle sensazioni uniche che solo una vettura “open-air” può regalare. Infatti, la nuova vettura assicura una raffinata esperienza di guida, senza eguali nel segmento, sia che si affronti il quotidiano tragitto cittadino per recarsi in ufficio, sia che si scelga un viaggio nel week-end su splendide strade panoramiche.
In termini di lunghezza (4,9 metri), altezza (1,4 m) e larghezza (1,8 m), Lancia Flavia Cabrio si pone ai vertici del segmento D offrendo il massimo della spaziosità interna – può accomodare al meglio quattro adulti - e del comfort a bordo grazie anche a un generoso passo di 276 centimetri.
Contraddistinta da un look elegante e dinamico, la nuova Flavia Cabrio presenta un frontale scultoreo dove spicca l’inedita griglia con marchio Lancia e gli originali proiettori anteriori e fendinebbia.
La superficie della fiancata è estremamente elegante e pulita, oltre a caratterizzarsi per una linea filante che conferisce slancio e dinamismo alla vettura e per gli eleganti cerchi in lega da 18”.
Contribuiscono ad accentuare l’elegante design esterno i fanali posteriori a LED uniti stilisticamente da una sottile barra cromata che ne impreziosisce ulteriormente l’aspetto complessivo. Impressione rafforzata anche dal particolare terminale di scarico, doppio e cromato, e dalla raffinata capote in tela a comando elettrico che è racchiusa all’interno del copri-capote, armonicamente integrato nella carrozzeria, con alla base il terzo stop.
Se quindi il binomio “eleganza e dinamismo” segna gli esterni della nuova Flavia Cabrio, all’interno le linee guida sono ricercatezza e innovazione, in perfetta sintonia con lo stile italiano e la qualità artigianale che da sempre contraddistingue le vetture Lancia. Raffinatezza estetica che scorre lungo l’intero abitacolo e avvolge guidatore e passeggeri in un caldo e sofisticato “abbraccio” grazie all’accurata scelta di materiali pregiati, la cura per ogni minimo dettaglio e l’adozione di contenuti all’avanguardia nel campo del comfort, della sicurezza e del piacere di guida.
Insomma, la nuova Flavia Cabrio vanta un ambiente sofisticato che saprà certamente conquistare un cliente che in un’automobile ricerca esclusività, tecnologia e gusto italiano. Per lui sono stati realizzati una nuova consolle con eleganti cornici cromate e un ampio display centrale; un inedito volante rivestito in pelle “pieno fiore” che propone comandi integrati per gestire radio, cruise control e telefono in completa sicurezza; e sedili di nuova concezione “vestiti” di una pregiata pelle e completi di utili appoggiatesta “attivi”.
Equipaggiata con il brillante propulsore a benzina 2,4 litri da 175 CV e cambio automatico a 6 marce, l’affascinante Lancia Flavia Cabrio è proposta in un solo ed esclusivo allestimento che è “all inclusive”. Infatti, come dice il nome stesso, offre una ricchissima dotazione di serie: dalla preziosa selleria in pelle pregiata al controllo elettronico della stabilità (ESC) e della trazione, dall’ABS di ultima generazione ai numerosi airbag (anteriori multi-stage, laterali e window-bag), dagli attacchi ISOFIX per il trasporto dei bambini in totale sicurezza all’innovativo sistema multimediale Uconnect® completo di navigatore satellitare, dal sofisticato impianto Hi-Fi “Boston Acoustic Sound System”.

Nuova Ypsilon: sintesi di eleganza e innovazione

La nuova Lancia Ypsilon è una “piccola ammiraglia” - in soli 3,84 metri concentra il meglio dello stile italiano, dell’innovazione e del rispetto ambientale - che, per la prima volta, viene proposta con 5 porte per accogliere con maggiore comodità gli amanti dello charme, dell’eccellenza tecnologica e dell’unicità stilistica Lancia.
Alla base del progetto Ypsilon vi è un originale approccio al concetto di auto “premium” che ridefinisce il significato della parola “lusso” seducendo i ricercatori dell’originalità e del carattere, gli amanti della tecnologia e dell’eleganza, gli estimatori della qualità e dell’innovazione. Con Ypsilon il lusso diviene qualcosa di unico che accende un’emozione, il piacere di "avere" ma senza ostentare, la ricerca dell’unicità in qualunque ambito, l’espressione della propria personalità senza farsi influenzare dai giudizio degli altri.
Commercializzata a partire da giugno nei maggiori mercati europei e da settembre con marchio Chrysler in Gran Bretagna e Irlanda, la nuova Ypsilon è la quarta serie di un modello di successo – oltre 1 milione e mezzo di vetture circolanti – nato nel 1985 quando al Salone di Ginevra debuttava la Y10, un’ammiraglia in miniatura con caratteristiche di stile e contenuti inedite per un'utilitaria dell’epoca, segni di quello spirito anticipatore che accompagnerà il modello fino a oggi. Nel 1996 sarà la volta della Lancia Y: elegante, elitaria, con una forte personalità che rafforza il concetto di “lusso su misura”. Si arriva così al 2003 quando la terza generazione, la Lancia Ypsilon, porta nel mondo delle city-car la tecnologia e la “classe” finora esclusive di vetture di segmenti superiori.
Oggi il testimone viene raccolto dalla nuova Ypsilon che si conferma la “Fashion City-Car” per eccellenza che continua ad affascinare con il suo carattere, il suo stile sofisticato e la sua classe anticonvenzionale ma cresce e si fa più adulta, più trasversale. E sotto questo raffinato vestito “Made in Italy”, tutta la sostanza di una vettura che vanta una tecnologia all’avanguardia nel campo delle motorizzazioni come recentemente confermato dai quattro riconoscimenti assegnati al motore TwinAir nell’ambito del concorso “International Engine of the Year”. L’innovativo propulsore ha primeggiato sulla concorrenza in tutte le categorie in cui ha gareggiato e si è guadagnato il titolo di “International Engine of the Year 2011”. Oltre al TwinAir, l’eccellenza motoristica della nuova Ypsilon continua i sistemi “eco-friendly” Multijet II e Start&Stop e contenuti unici in questa categoria tra i quali i nuovissimi “Blue&Me–TomTom LIVE”” e “Smart fuel system”, oltre agli innovativi Magic Parking di seconda generazione, proiettori Bi- Xenon e fanali posteriori a LED.
Raffinata ed innovativa “5 porte” italiana con un look tipico di una vettura “3 porte”, la nuova Ypsilon è un’auto molto compatta, tanto da rimanere nel segmento "B”, ma con elevati standard di abitabilità e comfort: pur essendo lunga solo 384 centimetri, larga 167, alta 152 e con un passo di 239 cm, la nuova vettura può ospitare fino a cinque persone e, in rapporto alle dimensioni, è dotata di un bagagliaio tra i più capienti del segmento ed è ai vertici del segmento per abitabilità interna rispetto alle dimensioni. Senza aumentare le dimensioni della zona posteriore, gli ottimi valori di accessibilità e comfort sono stati raggiunti con l’uso di “sedili sottili”, una tecnologia che trova qui la sua prima applicazione all’interno di Fiat Group Automobiles.
In questo modo la nuova Ypsilon continua a presidiare l’importante categoria delle city-car rispondendo sia alle recenti tendenze del mercato dove le “5 porte” rappresentano i due terzi del segmento B, sia alle esigenze di un target più ampio di quello finora raggiunto, comprendendo uomini giovani e giovani famiglie. È proprio sul piano della qualità, del comfort e della fruibilità degli interni che la nuova vettura vuole fare la differenza. Una volta saliti a bordo si potrà riconoscere la raffinatezza dei materiali e gli accostamenti cromatici, la cura per il dettaglio e le numerose possibilità di personalizzazione.
Oggi la gamma prevede oltre 600 personalizzazioni che nascono incrociando 3 livelli di allestimento (Silver, Gold e Platinum) tutti costruiti per offrire al cliente un elevato controvalore, 16 eleganti livree di cui 4 B-colore, 6 diversi rivestimenti interni, 3 tipi di cerchi in lega e 3 motori: 2 a benzina (1.2 Fire EVO II da 69 CV e 0.9 TwinAir da 85CV, quest’ultimo anche con cambio semi-automatico DFN), un turbodiesel (1.3 Multijet II da 95 CV), tutti dotati di tecnologia Start&Stop di serie. Successivamente si aggiungerà la motorizzazione bi-fuel 1.2 Fire EVO II (benzina e GPL).
Da sottolineare che su tutta la gamma è di serie una ricchissima dotazione nel campo della sicurezza: controllo elettronico di stabilità completo di ASR e Hill Holder, ABS con EBD, da 4 a 6 airbag (anteriori, window-bag e laterali) oltre agli attacchi Isofix.
Dunque, la nuova vettura rappresenta un’evoluzione del modello Ypsilon in termini di tecnologia, sicurezza, comfort e fruibilità, ma nonostante ciò conserva il proprio posizionamento di “lusso accessibile” come dimostra un vantaggioso listino prezzi. In dettaglio, l’allestimento Silver prevede telecomando per apertura porte, volante regolabile in altezza e profondità, alzacristalli elettrici anteriori, sedile posteriore sdoppiato 50/50, sedile guida regolabile in altezza, ruote in lamiera da 15”, interni in tessuto tecnico con elettrosaldature riportate, predisposizione autoradio e lunotto termico. Nel campo della sicurezza sono offerti di serie, a seconda dei mercati e delle versioni, ABS + EBD, ESP completo di ASR e Hill Holder, airbag anteriori e laterali, oltre agli attacchi isofix. A questa già ricca dotazione, la versione Gold aggiunge climatizzatore manuale, radio CD con lettore MP3, specchietti retrovisori esterni con comando elettrico, volante e cuffia del cambio in pelle, selleria in Castiglio e Pack Comfort. Infine, l’allestimento Platinum offre in più gli alzacristalli elettrici posteriori, i fendinebbia, le ruote in lega da 15”, gli appoggiatesta posteriori e la selleria in pelle.
Inoltre, per chi desidera personalizzare e rendere esclusiva la propria nuova Ypsilon, è disponibili un’ampia gamma di accessori di pregio e qualità, eleganti e curati in ogni dettaglio, che si accordano armoniosamente con la vettura, secondo l'inconfondibile stile Lancia e nel pieno rispetto delle caratteristiche tecniche, stilistiche e meccaniche della nuova vettura. Dagli esclusivi cerchi in lega da 16” alle minigonne laterali, dai proiettori bruniti al batticalcagno nero con logo illuminato, dal navigatore “Blue&Me–TomTom LIVE ai Pack Accessori.
Dunque, la nuova Ypsilon punta a diventare in Europa l’alternativa “premium” della city car, in quanto pensata per una clientela esigente che ama distinguersi ma che al tempo stesso cerca il piacere e il comfort nell’uso quotidiano dell’automobile. Senza dimenticare che oggi il prodotto non è l’unico argomento “premium” a sollecitare il desiderio di un potenziale cliente. Per questo il Brand ha studiato importanti novità in termini di vendita e post vendita per soddisfare i desideri, le necessità, il gusto e le aspirazioni di tanti clienti diversi. Un esempio? L’estensione di garanzia studiata da FGA Capital, società finanziaria specializzata nel settore automobilistico. La grande novità di questa soluzione è rappresentata dalla durata fino a 96 mesi, dal chilometraggio che sarà illimitato e dai contenuti: una copertura pressoché completa dei componenti della vettura. E, caratteristica ancora più innovativa sul mercato, il livello di copertura uguale per tutta la durata prescelta per il finanziamento.

Nuova Delta: l’ammiraglia compatta secondo Lancia
Presentata al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra nel marzo 2008, Lancia Delta è il modello di svolta del Marchio che ha introdotto un nuovo concetto trasferendo nel segmento C gli attributi di un’ammiraglia. Infatti, in 4 metri e mezzo racchiude lusso e spazio interno di categoria superiore: i sedili diventano chaise-longue, i rivestimenti lasciano posto a texture preziose e la magia del comfort e del silenzio avvolge i passeggeri ad ogni viaggio.
Delta è l’ammiraglia compatta che soddisfa le necessità della odierna mobilità di prestigio grazie alla logica del “downsizing”, cioè assicurare prestazioni e lusso di livello superiore a costi, dimensioni e consumi ridotti. In questo contesto si inseriscono le ultime novità della gamma: una calandra inedita, coerente con il nuovo family feeling Lancia, e una nuova proposta di allestimenti e motorizzazioni tra cui il propulsore 1.6 Multijet da 105 CV Euro 5 e l’inedito 1.4 Turbo Jet GPL da 120 CV Euro 5. La nuova Delta è commercializzata nei maggiori mercati europei (in Gran Bretagna e Irlanda con il marchio Chrysler).
La nuova motorizzazione bi-fuel 1.4 Turbo Jet da 120 CV EURO 5
Dopo il grande riscontro di pubblico della versione Euro 4, torna a far parte della gamma Ecochic Lancia Delta con il nuovo 1.4 Turbo GPL da 120 CV in versione Euro 5.
La nuova versione a doppia alimentazione (GPL e benzina) completa la gamma Ecochic, ad oggi composta dai modelli Ypsilon e Musa, secondo il principio “l’ambiente pulito è un lusso che vogliamo permetterci”. Infatti, rispetto a benzina e gasolio, il GPL riduce a 0 le emissioni di particolato e limita fortemente le emissioni di altre sostanze inquinanti (fino al 15% in meno di anidride carbonica, fino al 20% in meno di monossido di carbonio e fino al 60% in meno di idrocarburi incombusti). Grazie a queste caratteristiche, il GPL assicura lunga vita al motore e migliora la qualità dell'ambiente. Non ultimo, l’alimentazione a GPL praticamente non penalizza l’abitabilità interna o le prestazioni della vettura.
Equipaggiata con il motore bi-fuel 1.4 Turbo Jet da 120 CV EURO 5, la nuova Delta GPL è disponibile in tre diversi allestimenti (Steel, Silver e Gold) per tutti i mercati europei.
Come per i modelli Ypsilon e Musa che adottano un motore bi-fuel Euro 5 1.4 8V da 77 CV, anche Lancia Delta propone un propulsore bi-fuel (1.4 Turbo Jet da 120 CV) realizzato da Fiat Powertrain ed è stato progettato appositamente per la massima integrazione e affidabilità con l’impianto a GPL. Infatti, viene installato direttamente in fabbrica (ogni vettura è certificata, deliberata e garantita da Lancia Automobiles e per tale motivo può beneficiare di eventuali bonus governativi nei diversi mercati europei).
In dettaglio, il propulsore per Lancia Delta Turbo GPL adotta una testata con valvole e relative sedi realizzate con geometrie e materiali ottimizzati per il funzionamento a GPL. Dotato di un sistema di aspirazione specifico, per accogliere gli iniettori del GPL, oltre a tutti i relativi cablaggi elettrici supplementari già integrati, il particolare bi-fuel 1.4 Turbo Jet sviluppa una potenza massima di 120 CV (88 Kw) a 5.000 giri/min e una coppia massima di 206 Nm (21 kgm) a giri/min 1.750. Così equipaggiata la Lancia Delta Turbo GPL raggiunge una velocità massima di 195 Km/h e un’accelerazione da 0-100 Km/h in 9,8 secondi.
La nuova versione di Delta è progettata per funzionare indipendentemente sia a benzina sia a GPL: l’avviamento del motore avviene sempre a benzina, con passaggio automatico a GPL dopo circa 40 secondi. Ovviamente, la commutazione da un carburante all'altro può essere effettuata in marcia tramite un pulsante specifico integrato in plancia. Qualora il guidatore si trovasse senza più GPL nella bombola, la commutazione a benzina avverrebbe automaticamente garantendo la fluidità di marcia. L’autonomia complessiva è notevole: 1.413 Km. Da sottolineare, infine, che il GPL è un combustibile considerevolmente meno caro di benzina, gasolio e metano (il prezzo al litro è circa il 50% in meno rispetto alla benzina verde): infatti, con appena 37 euro (prezzo medio Italia) è possibile fare il pieno alla propria Delta Turbo GPL. Inoltre, la rete distributiva è capillare sull’intero territorio europeo con più di 10.000 punti di vendita.
La bombola di GPL - di tipo toroidale (a ciambella) - ha una capienza di 52 litri ed è collocata nel vano della ruota di scorta per non sottrarre spazio al bagagliaio (è di serie il kit di gonfiaggio).
Non ultimo, rispetto ad una “trasformazione” in “after-market”, una vettura di primo impianto presenta numerosi vantaggi. Per esempio, l’utilizzo di materiali e componenti specifici e l’applicazione di una tecnologia dedicata, consente al cliente di beneficiare di una garanzia contrattuale Lancia. Inoltre, poiché le modifiche all’autotelaio vengono effettuate direttamente in fabbrica, la vettura vanta i massimi standard di comfort e sicurezza come dimostrano i numerosi e severi test cui vengono sottoposti i vari elementi del sistema.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©