Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

Si studia già un potenziamento per il quarto stadio

Lanciato Vega, il primo missile spaziale italiano


Lanciato Vega, il primo missile spaziale italiano
13/02/2012, 16:02

KOUROU (GUYANA FRANCESE) - Alle ore 11, ora italiana, dalla base europea situata a Kourou, nella Guyana francese, è partito il primo razzo spaziale che, pur essendo stato prodotto da un gruppo di 42 società, è per due terzi italiano. Si chiama Vega, è costruito in fibra di carbonio e ha tre stadi a poropellenti solidi e un quarto a propellente liquido. Nel suo primo lancio ha messo in orbita nove satelliti, tra cui l'Almasat-1 e il Lares. Quest'ultimo servirà in particolare a confermare alcuni aspetti della teoria di Einstein.
Il Vega è un razzo a basso costo (24 milioni a lancio) per l'invio di piccoli carichi in orbita (1500 Kg.). Ma già si sta studiando come potenziarlo, per poter arrivare a portare 5000 Kg, che è la cifra magica del settore: è il peso di un satellite standard, del motore per guidarlo e del carburante necessario a sistemarlo in orbita. A questo proposito, presto potrebbero esserci novità nel quarto stadio. Attualmente è un progetto ucraino, ma dalla Germania potrebbe arrivare presto un nuovo progetto. Tanto il tempo c'è: non si prevedono altri lanci nel 2012. Per ora bisognerà monitorare i dati raccolti oggi e vedere come ha funzionato il razzo.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©