Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Le guarigioni dei tumori del sangue raggiungono l'80%


Le guarigioni dei tumori del sangue raggiungono l'80%
21/06/2012, 17:06

Si è svolta oggi su tutto il territorio nazionale “la giornata per la lotta contro Leucemie, Linfomi e Mielomi”. La manifestazione che si ripete ormai da sette anni è un evento importantissimo che consente la raccolta dei fondi per la ricerca sulle malattia del sangue e l’incontro delle persone che ne sono affette. Non c’è dunque giorno migliore per diffondere il messaggio che la guarigione dai tumori del sangue non è più solo una disperata speranza dei malati e dei loro cari, ma nella maggior parte dei casi è diventata finalmente una certezza. La leucemia mieloide cronica, grazie alla scoperta dell’utilizzo degli inbitori tirosina-chinasi, ha raggiunto l’80% di guarigioni, stabilendosi così al primo posto tra i tumori del sangue con maggior probabilità di successo. La notizia è stata diffusa oggi dal Presidente dell’Ail-Associazione Italiana contro le leucemie, Franco Mandelli. Grazie alla ricerca sono state trovate cure grazie alle quali nell’arco di 4 anni si ha la completa distruzione delle cellule mieloidi dal sangue, consentendo anche la sospensione della terapia. Anche nel caso in cui il successo non sia così eclatante, numerosi traguardi sonostati raggiunti anche sulla durata e sulla qualità della vita. Insomma, i mieloidi non sono più una condanna e la percentuale di guarigione migliorerà sempre di più nel corso degli anni.

Commenta Stampa
di Claudia Annunziata
Riproduzione riservata ©