Salute e benessere / Salute

Commenta Stampa

Sensibilizzazione sui temi della salute e della buona sanità

Le Piazze della Salute:visite gratuite per tutti i Milanesi


Le Piazze della Salute:visite gratuite per tutti i Milanesi
10/09/2010, 15:09

MILANO- Dal 10 settembre al 12 dicembre tutti i cittadini potranno usufruire di una serie di visite gratuite,
che si svolgeranno su camion adibiti ad ambulatori. Questo quanto previsto dall’iniziativa realizzata dal
comune di Milano e che è stata presentata ieri a Piazza Scala.
Si chiama “Piazza della salute” e come afferma il sindaco Letizia Moratti , nasce ” per sensibilizzare le persone sui grandi temi della salute, della buona sanità, dei corretti stili di vita, del benessere psicofisico e della cura di sé”. A tale scopo , nelle tre principali piazze delle 9 circoscrizioni di Milano , i milanesi avranno la possibilità di rivolgersi ai medici specialisti che hanno aderito all’iniziativa con lo slogan “ regalati anni di vita in salute”.
Attenzione particolare è stata dedicata alle zone più disagiate del capoluogo lombardo , dato che le prime spese ad essere tagliate sono proprio quelle dedicate alla salute.
“vogliamo fornire un servizio medico di alta qualità a titolo totalmente gratuito, per contribuire a diffondere la cultura della prevenzione, incidere su un significativo risparmio in termini di cure mediche, soprattutto in tempo di crisi economica, puntando sulla diagnosi tempestiva, l’attenzione a patologie con ottima prognosi se precocemente diagnosticate, la didattica dell’attenzione per imparare ad ascoltare e individuare quei piccoli cambiamenti del nostro corpo che sono spie fondamentali per capire se qualcosa non va e recarsi dunque da uno specialista", spiega l’assessore alla Salute Gianpaolo Landi di Chiavenna.
Hanno collaborato all’iniziativa aziende ospedaliere, enti, associazioni, fondazioni, ordini professionali, farmacie comunali del Gruppo Admenta e quelle private di Federfarma e con il patrocinio della Facoltà di Medicina dell’Università degli Studi e di Farmindustria.

Commenta Stampa
di Alessia Tritone
Riproduzione riservata ©