Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Le sculture di Fiat 500C - “L’Arbre de L’Espoir” arrivano in Place Vendôme a Parigi


Le sculture di Fiat 500C - “L’Arbre de L’Espoir” arrivano in Place Vendôme a Parigi
05/06/2010, 10:06

Dopo il successo dell’iniziativa italiana, il progetto “Per fare un albero” travalica i confini nazionali per approdare a Parigi con il nome “L’Arbre de L’Espoir” con protagoniste dodici sculture in vetroresina, a forma di Fiat 500C in scala 1:1, realizzate dal designer e architetto Fabio Novembre e contenenti alberi di diverse forme e dimensioni.

Le originali opere saranno ospitate nella splendida Place Vendôme di Parigi fino al 29 giugno portando così arte e verde nel cuore della capitale, oltre ad essere protagoniste di un’iniziativa benefica a favore di "Dessine l’Espoir", associazione patrocinata da Cristina Owen-Jones, ambasciatrice di buona volontà dell'Unesco, che si è preposta la missione di aiutare le persone affette da HIV, in particolare in Africa australe, utilizzando l'arte come strumento di prevenzione e di lotta contro l'esclusione. Per raccogliere ulteriori fondi a beneficio dell'Associazione Dessine l’Espoir, Fiat ha deciso di mettere all'asta silenziosa una scultura di Fabio Novembre con il patrocinio di Christie’s France. Questa vendita astratta sarà accessibile per tutta la durata dell'esposizione sul sito www.unarbrepourlespoir.org.

Tra l’altro, va ricordato che di recente Fiat ha supportato "Dessine l’Espoir" proprio a Parigi. Infatti, la sera del 16 marzo il Brand ha partecipato, in qualità di sponsor, alla cena di gala organizzata dall'Associazione presso il Grand Palais di Parigi mettendo all'asta una delle 3 sculture di Fabio Novembre esposte all'interno del Grand Palais stesso e il ricavato è stato interamente devoluto alla "Dessine l’Espoir”. Inoltre, la cena di gala ha segnato l’anteprima della 12a edizione di ArtParis, esposizione di arte moderna e contemporanea cui ha preso parte Fiat come Auto Ufficiale dell’evento.

L’iniziativa italiana “Per fare un albero” aveva lo scopo di colorare e rendere più vivibile il capoluogo lombardo: infatti, da agosto 2009 a febbraio 2010, venti delle originali creazioni sono state collocate in via Montenapoleone, la via per eccellenza del quadrilatero della moda internazionale. Inoltre, l’esposizione puntava a trasformare uno spazio così esclusivo in un luogo aperto e allegro dove design, produttività e impegno imprenditoriale fossero uniti per garantire un servizio a cittadini e turisti. Allo stesso modo a Parigi va in scena “L’Arbre de L’Espoir”, l’evoluzione del progetto milanese che, da una parte sottolinea l’impegno di Fiat in campo sociale e culturale, come si evince dalla sponsorizzazione dell’Associazione "Dessine l’Espoir". Dall’altra parte, pone in risalto l’attenzione di Fiat alla mobilità sostenibile, come dimostra la scelta della 500C per le opere di Novembre, una vettura che incarna perfettamente i valori di design, moda, ma anche rispetto della città e dell'ambiente. Basti pensare che proprio su questo modello debutterà, il prossimo settembre, il motore bicilindrico Twin-Air: un rivoluzionario propulsore che con una cilindrata di 900 cc, 85 cavalli di potenza ed emissioni di CO2 pari a 95 g/Km lo rendono un punto di riferimento nella categoria.

Inoltre, già oggi Fiat 500C adotta le soluzioni tecnologiche più avanzate per il contenimento di consumi ed emissioni. Come dimostra il recente ampliamento della gamma motori con il 1.3 Multijet di seconda generazione con potenza fino a 95 CV. Grazie a 8 iniezioni per ciclo, il 1.3 Multijet II permette un miglioramento della coppia a basso regime fino al 25% con una riduzione del 6% delle emissioni. Sempre nel solco della tutela ambientale, su Fiat 500C è disponibile il sistema Start&Stop che gestisce lo spegnimento temporaneo del motore e il suo successivo riavvio in corrispondenza delle fasi di funzionamento al minimo con veicolo fermo: si ottiene così una riduzione media dei consumi fino al 12% nel ciclo urbano. Non ultimo, la gamma di Fiat 500C propone eco:Drive, l’innovativo software che consente - attraverso la porta USB del sistema Blue&Me - di analizzare il comportamento di guida dell’automobilista aiutandolo a ottimizzare consumi ed emissioni.

Dunque, il modello Fiat 500C esprime perfettamente l’impegno di Fiat del nel campo della tutela ambientale e della sensibilizzazione degli utenti verso un utilizzo sempre più responsabile ed eco-compatibile della vettura. Non è un caso che, per il terzo anno consecutivo, Fiat sia risultato il brand più ecologico tra i 10 marchi automobilistici più venduti in Europa con un livello medio di emissioni di CO2 pari a 127,8 g/km contro una media mercato di 145,8 g/km (analisi dell’istituto indipendente Jato Dynamics). Va sottolineato che un contributo fondamentale a questo primato è stato anche portato dalla straordinaria crescita del metano, il carburante più ecologico ed economico oggi in commercio. Una scelta lungimirante, intrapresa oltre dieci anni fa, che ha portato Fiat a conquistare la leadership indiscussa in Europa nel campo delle vetture di primo impianto a metano (OEM) come dimostrano quasi 400.000 unità vendute fino ad oggi appartenenti alla gamma Natural Power, una linea composta da 14 modelli, tra vetture e veicoli commerciali, a doppia alimentazione (metano/benzina) capaci di soddisfare qualsiasi esigenza di mobilità.

Infine, va ricordato che di recente il progetto Fiat 500C “Per fare un albero” si è aggiudicato il premio come miglior Ambient Media nell’ambito del 7° Press & Outdoor Key Award. Il prestigioso riconoscimento ha lo scopo di promuovere la creatività e l’efficacia della comunicazione veicolata attraverso la stampa (quotidiana e periodica), l’outdoor e le forme di comunicazione non convenzionali. Senza dimenticare che lo scorso Natale sette opere di Fabio Novembre hanno abbellito via Borgogna a Roma - una delle vie dell'eccellenza, della moda e delle migliori firme del made in Italy – fungendo da vaso per gli abeti addobbati con 700 coloratissimi modellini della piccola cabrio. Inoltre, con lo stesso intento estetico e sociale, l’iniziativa sarà replicata anche a Madrid, dal 21 giugno al 4 luglio, con protagoniste 12 sculture di Fiat 500C esposte in via Jorge Juan, una delle vie più fashion della capitale spagnola.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©