Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

LEXUS HYBRID ART: l’arte del futuro torna a Mosca


LEXUS HYBRID ART: l’arte del futuro torna a Mosca
06/05/2011, 17:05

Per il secondo anno consecutivo, la straordinaria sperimentazione creativa del format audiovisivo e multimediale della mostra ‘Lexus Hybrid Art’ verrà aperta al pubblico a Mosca dal 19 al 22 Maggio. Ospitata presso l’ex Fabbrica di Cioccolato ‘Ottobre Rosso’, proprio nel cuore della capitale russa, questa futuristica concezione artistica è stata ideata da Lexus per esporre il lavoro di quegli artisti che quotidianamente creano la visione Lexus del mondo di domani.

Attraverso il pensiero progressista e le innovazioni dell’alta tecnologia Lexus condivide la visione di questi artisti: costruire oggi il mondo del futuro. L’esempio più evidente di questo approccio è dato dall’ampia gamma di veicoli equipaggiati con tecnologia Lexus Hybrid Drive, che ha rivoluzionato il segmento premium del mercato automobilistico avvicinando le tecnologie del futuro a una nuova generazione di clienti attenti, moderni e dotati di una spiccata sensibilità nei confronti dell’ambiente.

Grazie alla perfetta combinazione tra la potenza del motore termico e del motore elettrico, tutte le automobili full hybrid di Lexus uniscono prestazioni eccezionali ad un’elevata economia dei consumi e a una significativa riduzione delle emissioni.

In linea con lo spirito pionieristico alla base di questa straordinaria tecnologia, l’iniziativa ‘Lexus Hybrid Art’ offre un ampissimo spazio alla sperimentazione creativa da parte di un gruppo di artisti che si cimentano nel reinventarsi continuamente. Sfumando i confini che tradizionalmente separano pittura, scultura, cinema, architettura, installazioni e altre arti, l’esposizione esplora i modi in cui le recenti scoperte e le nuove tecnologie consentono all’uomo di modificare la realtà delle percezioni, per raggiungere una maggiore consapevolezza dell’impatto umano sul futuro.

Sviluppando i rispettivi linguaggi attraverso l’adozione di un approccio interdisciplinare, questi artisti riescono a fondere teorie e pratiche di letteratura, ricerca scientifica, design industriale, informatica, filosofia e ‘pop culture’ per creare una nuova dimensione dell’esperienza concettuale e visiva.

La mostra inaugurale ‘Lexus Hybrid Art’ dello scorso anno ha offerto un cambiamento radicale dei format espositivi, riunendo a Mosca i nomi più illustri dei principali festival artistici mondiali e dando vita a un continuo dialogo sull’arte del futuro e a un confronto senza precedenti tra scienza, cultura e tecnologia.

Nel mese di maggio, la ‘Red October Chocolate Factory’ ospiterà una nuova collaborazione tra gli artisti più talentuosi del panorama mondiale, tra cui Yao Chung-Han (Taiwan), Philip Beesley (Canada), Bolint Bolygo (UK), Ulf Langheinrich (Germania-Ghana), il gruppo creativo Numen / For Use (Croazia - Austria), Scott Pagano (USA), Aaron Koblin (NL) e Keiichiro Shibuya, Studio WOW e Masato Tsutsui (Giappone).

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©