Cyber, scienza e gossip / Scienza

Commenta Stampa

L'HPV E' CAUSA DEGLI INSUCCESSI DELLA FECONDAZIONE


L'HPV E' CAUSA DEGLI INSUCCESSI DELLA FECONDAZIONE
22/02/2008, 09:02

Il Papilloma virus, o virus Hpv, potrebbe causare infertilità nell'uomo. E' stato comunicato durante il XIII Convegno di Medicina della Riproduzione, . La scoperta è stata fatta dai ricercatori del Centro di Crioconservazione dei gameti dell'Azienda Ospedaliera, i quali, esaminando cinquanta campioni di liquidi seminali di uomini infertili, hanno notato che il virus dell'Hpv è presente nel 25 per cento dei casi, localizzato direttamente negli spermatozoi e nel loro Dna. L'Hpv, inoltre, sarebbe anche alla base del mancato successo della fecondazione assistita. Il Papilloma virus, infatti, altera le caratteristiche degli spermatozoi e risulta pericoloso per la microiniezione degli spermatozoi all'interno dell'ovocita. Una scoperta che completa il quadro di pericolosità del virus ritenuto a tutto titolo uno dei maggiori responsabili del tumore al collo dell'utero, contro il quale si sta avviando in Italia così come in altri Paesi nel mondo la campagna di vaccinazione dedicata alle ragazzine.

Le patologie maschili associate all'infezione da Hpv sono solo in parte documentate: è conosciuta la correlazione con conditomi e verruche, tumori del pene, dell'ano e dell'orofaringe, ma non era ancora noto il possibile ruolo che il virus può avere nell'infertilità maschile. Secondo il professor Foresta, quelli conseguiti dai ricercatori padovano sono risultati importanti: «Se si confermasse una così forte presenza di Papilloma virus nella popolazione infertile e soprattutto una presenza di Hpv negli spermatozoi, la ricerca dell'Hpv nel liquido seminale dovrebbe diventare un'indagine di routine».

Entro i 18 anni di età, è stato inoltre sottolineato, già il 50-60 per cento dei maschi sessualmente attivi contrae questa infezione che, nella maggioranza dei casi, non dà sintomi e si risolve spontaneamente. Nei rapporti sessuali, l'utilizzo del preservativo riduce di molto la trasmissione dell'infezione, ma non l'annulla. Tra gli altri argomenti che saranno affrontati nei tre giorni del convegno di Abana Terme, figurano il ruolo del ciclo mestruale nella «riparazione» delle arterie e quindi nella prevenzione dell'infarto; gli ormoni sessuali nello sviluppo cerebrale e nei cambiamenti di genere; la diagnosi e il trattamento nei casi di minore produzione di spermatozoi e di testosterone; fattori di rischio e prevenzione delle disfunzioni erettili. È stata individuata, in particolare, una tecnica per mantenere vitali e mobili gli spermatozoi per il tempo record di otto giorni.

Commenta Stampa
di Livio Varriale
Riproduzione riservata ©