Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Ritirati dal catalogo i titoli di Macmillan

L'Ipad fa alzare il prezzo degli ebook su Amazon


L'Ipad fa alzare il prezzo degli ebook su Amazon
01/02/2010, 20:02

LOS ANGELES - I primi effetti collaterali della prepotenza monopolista che la Apple e le diverse case editrici tentaranno di imporre sono visibili ancor prima del lancio ufficiale del prodotto di Steve Jobs.
Data la differenza di prezzo nei titoli disponibili on-line, Amazon si vede costretto a rinunciare alla vendita di diversi titoli del colosso editoriale Macmillan. Motivo? Semplicemente e smaccatamente economico: gli stessi ebook (libri virtuali) che per Ipad saranno venduti a 12 dollari e 99 e a 14,99, su Amazon erano disponibili al prezzo più conveniente di 9,99. Tre dollari di differenza non sono pochi e così, alla fine, il noto negozio on-line si è visto costretto a capitolare e ad eliminare i testi che Macmillan proporrà a prezzo maggiorato su iTunes. Alla faccia della libera concorrenza, dunque. Quelli di Cupertino sono riusciti a conquistare anche altre case editrici importantissime come 
Hachette, Penguin, Harper Collins e Simon & Schuster.
La notizia, pubblicata sul Wall Street Journal, testimonia come le aziende dell'editoria statunitensi preferiscano per il momento puntare su un prezzo più alto dei loro prodotti confidando nel grande successo dei pezzi forti della mela morsicata come i contenuti musicali, i podcast e le applicazioni mobile. In tal modo, 2 o 3 dollari in più, non dovrebbero pesare ai consumatori passando inosservati tra un mp3 e un applicazione "esclusiva". Amazon per ora deve deporre le armi ma, possiamo starne certi, gli sconfitti sono prima di tutto gli internauti appassionati di libri virtuali.

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©