Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

L’Oasi di Alento si trasforma in un conservatorio ambiente

In Cilento questo fine settimana

L’Oasi di Alento si trasforma in un conservatorio ambiente
14/06/2013, 10:52

CILENTO - Musica e ambiente in questo fine settimana imparando a dirigere un coro tra armonie di note, bel canto e percorsi naturalistici. Il I° corso di propedeutica alla direzione di coro proposto dall’Associazione musicale “Diabolus in Musica”  si svolge nella sua fase conclusiva nell’eccezionale contesto ambientale dell’Oasi naturalistica della Diga di Alento. Da venerdì 14 a domenica 16 giugno un autentico “conservatorio dell’ambiente” con concerti di qualità e professionalità musicali in formazione si affiancheranno dunque a visite in battello e passeggiate. Il corso vede la  partecipazione di docenti di scuola primaria ma anche di formatori e di referenti sociali ed è diretto da Colomba Capriglione, titolare di cattedra di composizione corale e direzione di Coro presso il Conservatorio “L.Refice” di Frosinone . “Diffondere la musica classica e da camera in contesti naturalisti e storico- culturale per offrire occasioni di sviluppo turistico– dichiara la nota concertistica internazionale e compositrice Colomba Capriglione – Il corso conclusivo che dura tre giorni è incentrato su un piano di lavoro che comprende i caratteri fondamentali della direzione di coro attraverso la concertazione, la gestualità e la vocalità”. Non solo didattica  ma anche tante occasioni di ascoltare interessanti e varie esecuzioni musicali nell’auditorium con il concerto di domenica 16 giugno alle 19 dell’ensemble “Diabolus in Musica”, della “Small ClusterBand” in collaborazione con l’Associazione musicale “Luca Flores”. Da “Buonasera signorina di Sigman a Sing Sang Sung di Goodwing , la Small Cluster Band rivisita in chiave swing brani americani e canzoni di musica leggera italiana. L’innovativa e originale swing band cilentana, nata lo scorso anno si propone di imitare le big band americane con un’originale e ridotta composizione di strumentisti, si tratta dei sax Antonella Cariello, Ornella Sgroi, Luigi Migliorino,  alle trombe Adamo Messano, Andrea Niglio, ai tromboni Vincenzo Serio e Francesco Bronzo, al vibrafono Mario Messano,  al pianoforte Federico Mileo,al basso elettrico Alessandro Greco e alla batteria Jhonny Peccirillo. Un ottetto vocale invece con accompagnamento di pianoforte e ritmica per le rivisitazioni di musica pop italiane e stranieri proposte dall’Ensemble Diabolus in Musica.Con gli arrangiamenti proposti da Federico Mileo e Attilio Iannilli si esibiranno i soprani Marta Lombardo e Cecilia Panichelli, i contralti Francesca Romana Cassanelli e Alessandra Rugger, i tenori  Alfredo Igrandi e Attilio Iannilli, i bassi -Pietro Canfora e Daniele Corvasce che è anche alla chitarra, basso elettrico Carlo Cruciani e Batteria Luca Zamberti.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©