Cyber, scienza e gossip / Gossip

Commenta Stampa

Avrebbe lasciato Brahim Zaibat perché musulmano

Madonna single per religione, lascia il fidanzato 24enne


Madonna single per religione, lascia il fidanzato 24enne
08/05/2011, 12:05

ROMA- Alla base della fine del rapporto tra la pop star e l’ormai ex fidanzato, Brahim Zaibat, ci sarebbe un motivo ben preciso. Madonna, infatti, l’avrebbe lasciato per motivi religiosi.  Lei, fervente seguace della Kabbalah,  avrebbe preteso che il fidanzato musulmano si convertisse al suo credo. Ma lui ha rifiutato e ciò avrebbe suscitato le ire della signora Ciccone, che avrebbe deciso, secondo quanto riporta il Daily Mail, di troncare la loro love story che durava da circa nove mesi. La   notizia della fine dell'amore tra il ballerino e la pop star ha lasciato i  numerosi fan della cantante a bocca aperta. Nonostante la differenza anagrafica, Madonna 53 anni e il ballerino Brahim Zaibat 24, sembra che le cose tra i due andassero a gonfie vele. Alcuni tabloid inglesi, specializzati nel mettere il naso nelle faccende di gossip, però, danno una diversa possibile versione dei fatti. Pare che la famiglia di lui non vedesse di buon occhio la relazione del figlio con Madonna, considerato anche che la madre di Zaibat ha otto anni in meno della ex fidanzata del figlio.

Madonna nasce il 16 agosto 1958 a Rochester, nel Michigan, come Louise Veronica Ciccone e si distingue sin da subito nei corsi di ballo e di recitazione che frequenta sin da giovane. Nel 1977 si sposta a New York, dove studia con il noto coreografo Alvin Ailey e si dà da fare come modella. Nel 1979 conosce Dan Gilroy e forma i Breakfast Club, gruppo nel quale suona la batteria e canta, oltre a instaurare una collaborazione con il batterista Steve Bray; i due scrivono materiale che porta Madonna ad ottenere un contratto con la Sire Records.  Con il dj newyorkese Mark Kamins impegnato alla produzione, viene registrata "Everybody", che diviene un hit da club nel 1982. Segue "Holiday", scritta e prodotta da John "Jellybean" Benitez, che arriva nella top ten USA nel 1984. Il primo ‘numero uno' arriva nello stesso anno con il singolo "Like A Virgin", seguito da un altro grande successo, "Material Girl", che la vedeva, nel video, citare la Marilyn di "Gli uomini preferiscono le bionde".  Nel 1985 arrivano il ‘Live Aid' e la turbolenta storia d'amore, culminata in un matrimonio e nel successivo divorzio, con l'attore Sean Penn. Madonna eleva il suo status a quello di superstar internazionale, grazie ad un ossessivo rapporto con i media e a singoli irresistibili come: "Crazy For You", "Into The Groove", "Dress You Up", "Papa Don't Preach", "True Blue", "Open Your Heart" e "La Isla Bonita". Nel 1987 arriva anche "Who's That Girl", che viene utilizzata come colonna sonora. La carriera cinematografica di Madonna, iniziata nel 1980 con il b-movie "A certain sacrifice", era proseguita con "Cercasi Susan disperatamente" (1985) e "Shanghai surprise" (1986). Madonna continua a suscitare polemiche in occasione della pubblicazione del video di "Like A Prayer", avvenuta nel 1989.  Il brano mescola erotismo e religiosità e finisce per essere apertamente condannato dal Vaticano, ma diventa, in compenso, un successo di caratura internazionale. Nel 1990 Madonna recita con Warren Beatty, al momento suo compagno, nel film "Dick Tracy", mentre il suo "Blonde Ambition Tour", mette bene in mostra tutta la voglia di arrivare di una star in carriera. Dal tour viene tratto un film documentario intitolato "A letto con Madonna", che esce nel 1991. Tra le hit arrivate nei primi anni '90 ci sono poi: "Vogue", "Justify My Love" (scritta insieme a Lenny Kravitz) e "Rescue Me"; intanto Madonna sigla un contratto multimiliardario con la Warner Bros e apre una propria etichetta discografica, la Maverick Records. La pubblicazione del suo libro erotico "Sex" la riporta in vetta alle classifiche dei libri.  L'album che segue "EROTICA" si intitola, molto più castamente "BEDTIME STORIES" ed è realizzato in collaborazione con Nellie Hooper, il produttore dei Soul II Soul. Nel 1995 arriva l'antologia "SOMETHING TO REMEMBER", dedicata alle canzoni d'amore e contenente l'inedito "I'll Remember" che diviene la nuova hit della cantante.  Nel 1996, Madonna, scelta da Alan Parker, è la protagonista del film musicale ‘EVITA', che narra la breve ma intensa vita di Eva Peron.
Il film, tratto dall'omonimo musical di successo di Andrew Lloyd Webber, dal romanzo e dai testi di Tim Rice, è stato realizzato in Argentina, a Budapest e in Gran Bretagna; la colonna sonora è stata registrata in uno studio di Londra, alla fine del 1995.  Nel 1998 arriva RAY OF LIGHT, il suo nuovo album realizzato in studio, e prodotto da William Orbit. RAY OF LIGHT, è stato l'ennesimo grande successo di Madonna, che con questo disco ha venduto oltre 12 milioni di copie in tutto il mondo, di cui circa 5 milioni in Europa, e circa 600.000 copie in Italia. Con ‘Ray Of Light', Madonna ha vinto numerosi premi, ed è stata la trionfatrice agli MTV Music Video Awards di Los Angeles, portandosi a casa ben sei premi, tra i quali ‘miglior video dell'anno'.A marzo 2000 Madonna è la protagonista insieme a Rupert Everett, del film ‘The Next Best Thing'. Per la colonna sonora di questo film, Madonna incide ‘AMERICAN PIE', canzone portata al successo nei primi anni '70 da Don McLean, riarrangiata da William Orbit. ‘American Pie' è stato un singolo di grande successo, in Italia ha venduto oltre 70.000 copie. Ad agosto 2000 esce ‘MUSIC', 14° album che si inserisce nel suo repertorio pluripremiato. Un disco che forse è riuscito più degli altri a creare un feeling emozionale tra l'artista e il suo pubblico. Tra i collaboratori a cui Madonna ha dato una grande fiducia per stile e sostanza dei suoi lavori c'è in primis Mirwais Ahmadzai. Il brillante produttore, performer, autore e remixer francese ha fatto una serie di studi sperimentali riguardanti testi e musica. Al team produttivo Madonna-Mirvais si è aggiunto anche William Orbit (l'artefice del successo di "Ray Of Light") e una selezionatissima cerchia di coautori tra cui Guy Sigworth, Mark "Spike" Stent, Damian le Gassick, e Joe Henry.  MUSIC", come il titolo può evocare, è nella sua essenza, un album di riflessione sull'onesta, lo humor, l'armonia, su una vita in prima linea, che alla fine non appartiene più all'uomo, ma solo a Dio. Una giusta introduzione all'album e al suo singolare esteticismo è il primo singolo: "Music". Ma questo è solo un punto di partenza, una porta che si apre su un paesaggio musicale così sottile e sorprendente da creare i suoi spazi reali nelle camere del cuore e della mente."Music" può essere definito semplicemente come un universo di canzoni scritte e interpretate da un'artista che sa come arrivare al profondo e che ritorna per raccontare un nuovo capitolo della sua vita. Il 9 novembre 2001 esce in Italia "GHV2", nuovo lavoro di Madonna che racchiude una retrospettiva dal 1991 al 2001 di tutti i più grandi e strepitosi successi dell'artista internazionale, come: "Erotica", "Secret", "Take A Bow", "Frozen", "Ray Of Light", e "Music".La sequenza di brani illustra abilmente la costante influenza che l'artista ha esercitato sulla musica e sulla cultura nell'ultimo decennio. "Ascoltando l'album si può percorrere la mia evoluzione come cantante, come autrice, ma soprattutto come persona", ha dichiarato Madonna.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©