Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

In Liguria scattata l'allerta: alto rischio frane

Maltempo: forti piogge, venti fino a 80 km. Rischio alluvioni

Allerta anche in Campania

Maltempo: forti piogge, venti fino a 80 km. Rischio alluvioni
31/10/2012, 11:53

Veneto, Liguria di levante, Lazio, Campania, Sicilia, Sardegna, regioni ioniche. Sono queste le regioni considerate a rischio dagli esperti dalle 12:00 di oggi e per le successive 24 ore. Ovvero quando sull’Italia passerà la “Tempesta di Halloween”. Un’intensa perturbazione, veloce, ma che porta forti piogge, venti di scirocco fino a 80 chilometri orari e rischio alluvioni lampo con accumuli di pioggia anche superiori ai 50 millimetri in 24 ore. Attesa anche una marea eccezionale in nottata a Venezia. Neve sulle Alpi a quote intorno ai 1000 metri su quelle occidentali, altrove a quote più elevate.

L`Istituzione Centro Previsioni e Segnalazioni Maree ha avvisato della possibilità del verificarsi di un evento di marea eccezionale (uguale o superiore a cm 140, codice rosso) per le ore 23.45 di mercoledì 31 ottobre. Alla luce delle previsioni la Protezione Civile della Campania ha emanato un nuovo avviso di criticità idrogeologica moderata. In Liguria la Protezione Civile regionale ha lanciato l`allerta 1 per il rischio di frane dalle 8 fino alle 24.

Il ponte di Ognissanti, invece, sarà caratterizzato da una situazione almeno inizialmente tranquilla in vista di un nuovo peggioramento determinato dalla prima perturbazione di novembre che, dalla seconda parte di sabato 3, arriverà al Nord per poi estendersi domenica al resto del Paese. Domenica 4 il maltempo investirà tutto il Centronord, la Sardegna e l`ovest della Sicilia, con piogge al Nord, regioni tirreniche e Sardegna.

Tra la sera di domenica 4 e lunedì 5 attraverserà anche il Sud, ma con fenomeni più modesti e concentrati su basso Tirreno e Puglia. Lunedì 5 la perturbazione si sarà già allontanata, ma potrebbe esserci una residua instabilità nei settori orientali e sul basso Tirreno. E nel weekend probabile ritorno del clima molto mite al Sud e Sicilia. La perturbazione è preceduta da aria calda sub-tropicale che farà impennare le temperature nel weekend al Centrosud: in particolare domenica sul medio Adriatico, al Sud e in Sicilia punte anche superiori ai 25 gradi, complici i forti venti di Libeccio. Poi torna il freddo tra il 6 e l`8 novembre.

Commenta Stampa
di Veronica Riefolo
Riproduzione riservata ©