Cyber, scienza e gossip / Ambiente

Commenta Stampa

Divieto di Balneazione anche per Nazario Sauro

Mare: continua l'allarme inquinamento


.

Mare: continua l'allarme inquinamento
22/07/2009, 15:07

Cresce la psicosi del mare inquinato. Mentre sul litorale flegreo i cittadini visionano con l’aiuto di tecnici dell’´università  le contro-analisi, a Napoli un nuovo tratto di costa diventa off-limits. L´assessore all´Ambiente, Rino Nasti, munito di dati Arpac ha emanato il divieto di balneazione nell´area di via Nazario Sauro. La motivazione è causata da un´alta concentrazione di batteri derivanti da uno sversamento abusivo o dalla pulizia dei servizi igienici di qualche barca nel vicino porticciolo». Un nuovo tratto di mare a rischio. Un nuovo allarme che alimenta i timori. «Il divieto interessa duecento metri di costa ed è temporaneo» ha sottolineato l´assessore. Ieri a Palazzo san Giacomo intanto è stata firmata anche l´ordinanza di interdizione per la pesca di ricci e molluschi alla Gaiola, per la presenza di un´alga tossica. Sono ripresi anche i viaggi verso la Puglia, la Calabria e la Toscana dei fanghi prodotti dai depuratori della Hydrogest. Per alcuni giorni i fanghi non sono partiti e sono rimasti nelle vasche degli impianti, ma non vi è stata assolutamente dispersione in mare.  Ma sul litorale flegreo l´allarme resta alto, nonostante le rassicurazioni. La presenza dei vermi sarebbe legata al caldo torrido e non ai fanghi tracinati a giugno dal depuratore.

Commenta Stampa
di Agostino Falco
Riproduzione riservata ©