Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Il ministro:"Necessario restare al passo con la tecnologia"

Maroni su wi-fi:"In cdm c'è una proposta per liberalizzarlo"


Maroni su wi-fi:'In cdm c'è una proposta per liberalizzarlo'
27/10/2010, 21:10

ROMA - Roberto Maroni, ancora alle prese con gli incidenti causati dall'introduzione della tessera del tifoso, annuncia la sua totale apertura ad un progetto wi-fi che possa permettere all'Italia di "restare al passo con l'evoluzione tecnologica". Il ministro dell'Intero, infatti, ha assicurato:"E' mio intendimento, ci stiamo lavorando da tempo, portare la prossima settimana in Consiglio dei Ministri una proposta che ci consenta di superare il decreto Pisanu che scade il 31 dicembre; liberalizzando così il wi-fi ma garantendo le informazioni che consentono alla magistratura e alla polizia di proseguire le indagini"
Rispondendo ad un interrogazione parlamentare presentata dalla Lega Nord proprio sul decreto Pisanu, Maroni ha poi aggiunto:"La norma funziona ma è del 2006; in questi anni c'è stata una evoluzione tecnologica che mi consente di dire che si può trovare una soluzione diversa dalle restrizioni del decreto Pisanu che consentano comunque l’attività investigativa". Per il leghista, comunque, il precedente decreto dell'attuale capo della Commissione parlamentare antimafia ha consentito in passato di "sventare minacce sul fronte del terrorismo e della criminalità organizzata". Tuttavia, ha concluso il ministro, a causa della continua ed esponenziale evoluzione tecnolgica, è divenuto necessario "raggiungere un equilibrio che permetta di contemperare le esigenze di sicurezza previste dal decreto Pisanu con quelle di accesso alla rete e al wi-fi".

Commenta Stampa
di Germano Milite
Riproduzione riservata ©