Cyber, scienza e gossip / Motori

Commenta Stampa

Maserati sulle strade della Targa Florio


Maserati sulle strade della Targa Florio
13/06/2010, 13:06

Modena - Il legame tra Maserati e la Targa Florio è fortissimo e risale alla nascita della prima vettura Maserati, la Tipo 26. Alfieri Maserati la condusse al primo posto di categoria in occasione del debutto in corsa, proprio nella Targa Florio del 1926, e la sigla Tipo 26 deriva per l'appunto dall'anno di realizzazione della macchina. Infatti dal 1914, anno della fondazione, fino al 1926, la Casa del Tridente si occupò solo dell'elaborazione di auto di altri costruttori.

Per sottolineare questo legame, quando bisogna pianificare un raduno entusiasmante, viene spontaneo pensare di riproporre i 72 km del celebre percorso delle Madonie. Infatti ben 35 Maserati hanno dato vita a un'iniziativa intitolata "Sicilia, terra di cultura e di sport".

Tra i modelli presenti, segnaliamo diverse GranTurismo, una Quattroporte "Collezione 100" realizzata in edizione limitata, tante prestigiose GT e spyder degli anni '60 e '70, oltre a numerosi modelli più recenti degli anni duemila.

L'evento, organizzato dal club "Maseratisti Siciliani" e dal Maserati Club centrale, ha visto anche la partecipazione di soci del Maserati Club di Malta.

Dopo esser partiti da Palermo, i partecipanti hanno visitato i mosaici romani della Villa del Casale a Piazza Armerina, e di seguito la splendida Caltagirone, con le sue rinomate ceramiche. In seguito, dopo aver fatto tappa all'autodromo di Pergusa e aver dato sfogo alle velleità di pilota, la manifestazione si è conclusa a Taormina, presso il Grand Hotel Timeo.

Arte, cultura, alte prestazioni e passione per le competizioni nell'ambito di eventi unici. Se sommiamo tutto ciò ad eleganza, esclusività, sartorialità, design e soluzioni tecniche all'avanguardia, abbiamo gli ingredienti che fanno scegliere al cliente le vetture Maserati, e ne permettono la fidelizzazione alla Casa modenese.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©
LE ALTRE FOTO.