Cyber, scienza e gossip / Internet

Commenta Stampa

Tutto nasce da una dichiarazione al Corriere della Sera

Mastella e le sue promesse: uno sfottò infinito su Internet


Mastella e le sue promesse: uno sfottò infinito su Internet
31/05/2011, 15:05

Può sembrare strano, ma uno dei personaggi più sfottuti di queste elezioni amministrative è uno che non ha beccato abbastanza voti neanche per entrare in Consiglio Comunale. Mi riferisco a Clemente Mastella, leader dell'Udeur e candidato sindaco a Napoli.
Durante la campagna elettorale, provò ad alzare anche lui i toni, dicendo che si sarebbe suicidato se Luigi De Magistris fosse arrivato al ballottaggio, perchè i napoletani non potevano votare una persona che da Pm aveva sbagliato tutte le indagini, secondo lui (bisogna ricordare che l'ex Pm, a Catanzaro, indagò anche Mastella quando quest'ultimo era Ministro della Giustizia nel governo Prodi).
Già dopo il primo turno su Facebook cominciarono gli sfottò, con gruppi, pagine e link che gli ricordavano la promessa. Dopo la vittoria di De Magistris a Sindaco di Napoli, queste iniziative hanno ripreso forza. Una pagina intitolata "Ricordiamo a Clemente Mastella che ha promesso di suicidarsi" ha già 35 mila iscritti; e non è certo l'unica.
Naturalmente, non c'è cattiveria in questi sfottò, ma solo la voglia di non vedere un politico che è sempre stato uno dei meno amati del nostro panorama.

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©